A poche settimane dall'uscita di Trap Lovers, il nuovo album della Dark Polo Gang, volata in testa alle classifiche, torna anche Side Baby, ex Dark Side, quarto tra i vecchi artisti DPG. Il cantante ha lasciato la  band qualche mese fa, a seguito di alcuni problemi di droga che lo hanno portato a cercare un percorso di disintossicazione, ed è tornato da solista con il secondo pezzo, molto diverso da "Medicine", il brano ce segnò il suo ritorno, e in cui raccontava la sua odissea. La nuova canzone si chiama "Nuvola" e spinge verso nuove sonorità, più vicine, appunto, a quelle di Drefgold che ha collaborato con lui: meno cupezza e una wave positiva soprattutto nei suoni, forse influenzato proprio dall'idea musicale dell'autore di "Kanaglia", ma sempre con il marchio di fabbrica di Sick Luke che ha prodotto il pezzo assieme a Daves The Kid: "Senza accantonare le atmosfere che lo hanno reso celebre con la Dark Polo Gang, apre a nuove sonorità, con un’attitudine ‘good vibes' finora mai totalmente espressa nella sua musica" si legge nella descrizione che accompagna il pezzo.

La carriera solista di Side Baby

Per Side Baby questo è anche il pezzo con cui si ufficializza il suo ingresso nel roster Island Records con cui uscirà anche il suo nuovo album che uscirà nel 2019: "Ho intrapreso la mia carriera solista, sto lavorando a un sacco di pezzi nuovi e continuo a lavorare con Sick Luke, ho un sacco di progetti con lui. È venuto a sentirmi ai Magazzini, è salito sul palco con me. Mi ha sempre sostenuto e non mi ha mai fatto mancare la sua fiducia, umana e artistica" dichiarò in un'intervista a Rolling Stone in cui parlava anche della collaborazione con Drefgold e non solo: "Ho pronto un featuring con Drefgold, ne ho fatto uno con Izi, e un sacco di gente che vuole collaborare con me. Mi piacerebbe molto lavorare con Ghali e con Sfera, spero possa succedere in futuro".

Il significato di Nuvola

Nel pezzo i due trapper parlano di come stanno, del loro stare sulle nuvole, che potrebbe derivare dall'inglese "stay high" che letteralmente vuol dire stare in alto, ma è un modo per dire "stare fatti", benché Side Baby ormai spiega di preferire l'erba allo Xanax, di cui è stato dipendente. In un'intervista a Vanity Fair, Side Baby spiegò: "Ho iniziato con antidolorifici e benzodiazepine. Oxycontin, Rivotril, è molto frequente. Ci sono ragazzi che partono dai farmaci per arrivare all’eroina. Altri che rimangono ai farmaci ma a dosi altissime", lui arrivò a prendere 60 Xanax (sic) al giorno. "Prima rubavo ora faccio il cantante, ringrazio sempre Dio per questa chance (grazie), tagliato i legami con infami e cagne (fanculo)" continua, senza specificare con chi ce l'abbia, Bruni, figlio del regista Francesco Bruni, autore di "Tutto quello che vuoi" e tra le altre cose sceneggiatore di molti film di paolo Virzì, oltre che del Commissario Montalbano.