287 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Amici di Maria De Filippi 2022/2023

Serale di Amici 2023, le pagelle della semifinale: Angelina riporta alla luce la Tammurriata Nera

Si è conclusa la semifinale del Serale di Amici 2023: una serata che ha decretato i quattro finalisti dell’edizione. Saranno Isobel, Mattia, Angelina e Wax, dopo l’eliminazione di Maddalena e Aaron. Ecco le pagelle.
A cura di Vincenzo Nasto
287 CONDIVISIONI
Wax e Angelina, Amici 2023
Wax e Angelina, Amici 2023
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Siamo finalmente arrivati alla finale del Serale di Amici 2023. Dopo una semifinale che ha visto lasciare il programma Aaron per la squadra Zerbi – Celentano e Maddalena per la squadra di Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo, in finale ci saranno Isobel e Angelina, insieme Mattia e Wax della squadra di Raimondo Todaro e Arisa. Qui le pagelle della semifinale del Serale di Amici 2023.

Angelina, voto 8: è il suo momento di brillare

C'era bisogno di prendersi un rischio e raccontare la propria storia, il proprio passato, anche tra i tasti di un pianoforte. E soffice come una piuma Angelina ha suonato e cantato Lost Without You di Freya Ridings, posandosi su di noi con la sua voce. È così abbagliante la sua versatilità e la sua estensione vocale, che il "Wau" di Maddalena dopo l'esibizione, è la testimonianza di quante volte ci abbia sorpreso durante il suo percorso. Solo pochi minuti prima, c'era stato il ritorno di Crudelia, potente come la prima volta, forse anche più rabbioso, soprattutto nel recitato. Arriva il momento di I'll Never Love Again e Angelina sembra riporre le armi, fin troppo nella sua zona di comfort. Nulla di più sbagliato, perché Acqua Tonica è un esercizio di stile inconfondibile: il flow suggerisce quanto hip hop ha nelle sue corde e Geolier dovrebbe lanciare un occhio verso di lei. E poi, il ritorno al passato: la scelta di Tamurriata Nera, un azzardo. È il rischio che la porta in finale, un'interpretazione ruggente, rimanendo pulita anche nel dialetto napoletano. Finalista per una notte, è il suo momento di brillare.

Wax, voto 6,5: un leone in gabbia

Non è stata la sua migliore serata, ma ha mostrato, per l'ennesima occasione, la sua natura musicale. La strofa in Tutta la mia città scorre veloce, meno il ritornello, e la distanza tra i due momenti della canzone sembrano stonare. Sulla base prodotta da Dardust si esibisce in un più energico Ballerine e Guantoni: sa come muoversi, ma anche catturare l'attenzione del suo pubblico. È il suo talento, e per questo Anni 70 è l'esibizione più apprezzata, forse anche più applaudita, della platea: meno En e Xanax di cui non riesce a scandire le varie tonalità. Partire da te di Rkomi è la cartolina con cui saluta Aaron e si regala una finale storica: si, perché il suo percorso all'interno di Amici, da qualsiasi punto la si guardi, è storico. Adesso è tempo che il leone esca dalla gabbia.

Aaron, voto 7: il grande escluso

Arrivati alla notte del ballo, la sua dama gli gira la faccia. Aaron non ha nulla da recriminarsi, neanche alcune pause prese lungo il suo percorso. In semifinale dimostra di valere la maglia dorata, ma i giudici non la pensano così, preferendogli Wax. Il giudizio si apre a tutto il percorso, perché durante la serata, Aaron ha mostrato tutte le sue anime musicali, risultando superiore allo stesso autore milanese. Incomincia in salita con Someone You Loved di Lewis Capaldi, ma sembra scarico, forse tradito dall'emozione. Poco dopo viene mostrato il suo primo Ep Universale e lì tutto si riallinea: arrivano Visione Led ma soprattutto Somebody to love dei Queen. Nel secondo brano, sfoga la tensione e comincia a giocare con il pubblico. Ma la scelta di Rudy Zerbi con I don't wanna miss a thing è la mossa della serata: il suo grattato tocca corde invisibili. Per questo meriterebbe la finale, meno per Grande figlio di puttana: gli Stadio sono più tenui rispetto alla sua interpretazione. Da l'addio al Serale di Amici 2023 con un gran rimorso: non ha dimostrato nulla in meno degli altri concorrenti in questa semifinale.

Arisa – Raimondo Todaro, voto 7: la grande scommessa

Hanno sofferto i pericoli di avere due grandi talenti tra le mani, quello di Mattia e Wax. In un momento in cui avrebbero potuto perdere il controllo, dipingono un abito latino addosso a Mattia che vola e va in semifinale. Per Wax, si entra in un campo diverso: le scelte delle ultime serate erano sembrate più vicine all'autore milanese. Rischiano su En e Xanax che avrebbe potuto tagliare le gambe al ragazzo: invece, ne portano due in finale e si prendono la rivincita sugli altri giudici. Poi Arisa presenta il suo nuovo singolo Non vado via e ci ricorda quanto abbiamo bisogno della sua voce.

Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo, voto 6,5: Mr and Mrs Smith

L'antico vaso andava portato in salvo e la coppia lo fa, difendendo strenuamente Maddalena dalle critiche di Alessandra Celentano, ma soprattutto lasciando brillare Angelina. Azzardi come Tamurriata nera non sono all'ordine del giorno ed è giusto applaudire il tentativo, com'è giusto applaudirli quando si esibiscono, mostrando, per l'ennesima volta, la loro complicità.

Rudy Zerbi – Alessandra Celentano voto 5,5: bastava tornare bambini

Da Rudy Zerbi e Alessandra Celentano ci si aspetta sempre qualcosa in più, una strategia più elaborata, una storia in cui Isobel e Aaron possano brillare. E invece, la dinamica dello scontro non agevola Isobel, tanto meno Aaron. Ma se la prima è la più vicina, in questo momento, al titolo di vincitrice di Amici 2023 non è sicuramente per la dinamica che la pone contro Maddalena. Anzi, la leggerezza mostrata scioglie tutte le catene e le regala la finale. Invece Aaron è il grande caduto, e forse, parte di questo addio prematuro, si può additare proprio allo scontro tra Wax e il cantante di Universale. Una strategia di Zerbi che perde a pochi metri dalla finale un suo pupillo: sarebbe bastato tornare bambini e lasciarli divertire.

287 CONDIVISIONI
323 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views