4.130 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2017
6 Febbraio 2017
10:59

Sanremo 2017, Fabrizio Moro canta “Portami via” (TESTO E AUDIO)

Al Festival di Sanremo 2017, Fabrizio Moro si presenta con la canzone “Portami Via”, della quale é anche autore. Nella serata delle cover, invece, porterà sul palco dell’Ariston “La leva calcistica della classe ‘68” di Francesco De Gregori. Tutto quello che c’è da sapere su Fabrizio Moro a Sanremo, incluso il testo della canzone “Portami Via”.
A cura di Eleonora D'Amore
4.130 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2017

Fabrizio Moro, in gara sul palco del Teatro Ariston con il brano “Portami Via”, riceverà la "Menzione Premio Lunezia per Sanremo" come miglior testo in gara nella sezione Campioni del Festival di Sanremo 2017. Come da tradizione, il vertice del Premio Lunezia ha espresso ieri, giovedì 2 febbraio, le sue preferenze sui testi pubblicati da TV Sorrisi e Canzoni e sui brani dei giovani. Stefano De Martino, Paolo Talanca e Loredana D’Anghera hanno scelto Fabrizio Moro tra i 22 Campioni del Festival di Sanremo. Ecco la motivazione di Paolo Talanca per la scelta del testo del brano "Portami via" di Fabrizio Moro: "Il testo racconta la nuova vita letta negli occhi della figlia appena arrivata. L'uso delle rime, le metafore convincenti, alcuni termini desueti, danno narratività autentica al racconto-canzone".

“Portami Via”, brano di cui è anche autore, sarà contenuto nel suo nuovo album d’inediti dal titolo “Pace” (Sony Music Italy), in uscita il 10 marzo. L’artista presenterà “PACE” in anteprima live il 20 aprile al Fabrique di Milano e il 26 maggio al Palalottomatica di Roma. I biglietti per i due concerti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it.

Testo e audio di Portami Via

$player, 'title' => $atts['title'], 'lyric' => $song, )) ?>

L'esibizione di "Portami via" a Sanremo

Fabrizio Moro canta per la prima volta la sua canzone sul palco dell'Ariston.

La cover di "La leva calcistica della classe ‘68"

Nella serata di giovedì, in cui il Festival sceglie di omaggiare la tradizione della canzone italiana, l’artista interpreterà il brano “La leva calcistica della classe ‘68” di Francesco De Gregori. Canzone scritta nel 1980, la canzone è stata poi inserita da Gabriele Salvatores nella colonna sonora del film Marrakech Express, su sollecitazione di Diego Abatantuono, come ha dichiarato lo stesso regista. È considerata uno dei capolavori assoluti della musica leggera italiana, anche per la sensibilità con la quale De Gregori tentò di raccontare il provino di un ragazzo di dodici anni, evidentemente intimorito, presso una squadra di calcio della sua annata.

La storia di Fabrizio Moro al Festival di Sanremo

Fabrizio Moro tornerà in gara al Festival di Sanremo portando sul palco il suo nuovo universo sonoro. Il cantautore romano vanta anche due partecipazioni al Festival in qualità d’autore con i brani “Sono solo Parole”, con la quale Noemi si classificò terza nel 2012, e “Finalmente Piove” per Valerio Scanu, che gli donò solo il tredicesimo posto nel 2016. Oltre all’edizione in arrivo, ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore, oltre alle due, appena citate, come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”.

4.130 CONDIVISIONI
359 contenuti su questa storia
Elodie: "A Sanremo 2017 sono cresciuta, con Emma Marrone c'è rispetto e stima"
Elodie: "A Sanremo 2017 sono cresciuta, con Emma Marrone c'è rispetto e stima"
22.071 di askanews
D'Alessio su Sanremo: "Ho studiato al Consevatorio, perché mi deve giudicare la Placido"
D'Alessio su Sanremo: "Ho studiato al Consevatorio, perché mi deve giudicare la Placido"
Conti replica a D'Alessio: "Giuria equilibrata, Greta Menchi controbilanciata da Moroder"
Conti replica a D'Alessio: "Giuria equilibrata, Greta Menchi controbilanciata da Moroder"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni