14 Ottobre 2021
15:59

Rocco Hunt coi segni di Jorit: il rapper tra impegno e pop nel nuovo Rivoluzione

Rocco Hunt ha i segni di Jorit sul viso, due cicatrici rosse sulle guance, quelle che caratterizzano i murales dell’artista napoletano e che questa volta campeggiano sula copertina dell’ultimo album del rapper che ha annunciato l’uscita del suo quinto album, “Rivoluzione”, un lavoro in cui il cantante unisce impegno e leggerezza pop.
A cura di Redazione Music

Rocco Hunt ha i segni di Jorit sul viso, due cicatrici rosse sulle guance, quelle che caratterizzano i murales dell'artista napoletano che negli ultimi anni si è dedicato a rendere omaggio a personaggi come Pasolini, Maradona, Ilaria Cucchi e San Gennaro, tra gli altri. Questa volta tocca al rapper di Salerno, che apparirà dipinto da Jorit sulla copertina del suo nuovo album "Rivoluzione" che uscirà il prossimo 5 novembre e che il cantante annuncia pieno di sorprese.

Non meraviglia, visto che come Rocco Pagliarulo, Rocco Hunt è uno degli autori più prolifici e di successo di questi ultimi anni, e con il suo nome è senza dubio uno dei cantanti italiani maggiormente di successo sia in Italia che nel mondo. Sono anni ormai che Rocco Hunt è protagonista, per esempio, delle estati italiane, basti pensare solo a "A un passo dalla luna" del 2020 e a "Un bacio all'improvviso" della scorsa estate, entrambe cantate con la spagnola Ana Mena ed entrambe con un enorme successo in terra iberica.

"Rivoluzione" è il quinto album in studio del cantante in meno di 10 anni di carriera e stando a quanto scritto nel comunicato stampa "racchiude la duplice anima di Rocco Hunt: dalla capacità di cavalcare l’onda della melodia a quella di mettere tutto se stesso nei testi, da ritornelli che restano in testa a brani che sono portavoce delle ingiustizie, dall’attenzione alle proprie origini campane ad una costante ricerca stilistica e innovazione nella scrittura dei pezzi". Rocco Hunt, insomma, salterà tra le sue anime, quella più street rap e quella più pop.

La scelta di Jorit non è casuale, perché anche lui, come Rocco Hunt ha rappresentato in questi ultimi anni il riscatto delle periferie, riscattandole, e grazie a questo è diventato famoso in tutto il mondo: "Quest’opera per me rappresenta il riscatto degli ultimi, il riscatto delle periferie, il riscatto dei ragazzi di strada che trovano un loro percorso e raggiungono ciò che gli è sempre stato negato – ha detto l'artista campano – questa è un po’ la storia di Rocco e anche la mia". L’opera realizzata da Jorit sul volto di Rocco Hunt è stata immortalata da Fabrizio Cestari.

La rivoluzione di Rocco Hunt:
La rivoluzione di Rocco Hunt: "Ho tradito il rap, ma l'ho fatto solo per emanciparmi"
Rocco Hunt tra i più ascoltati al mondo: Rivoluzione è uno degli album di debutto con più stream
Rocco Hunt tra i più ascoltati al mondo: Rivoluzione è uno degli album di debutto con più stream
Il testo di Caramello, per Rocco Hunt, Lamborghini e Lola Indigo non c'è due senza tre
Il testo di Caramello, per Rocco Hunt, Lamborghini e Lola Indigo non c'è due senza tre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni