15 Maggio 2021
09:05

Roberto Angelini e la multa per lavoro nero: “Non insultate la ragazza che mi ha denunciato”

Roberto Angelini torna sul post in cui accusava un’ex amica di averlo denunciato per lavoro in nera alla Guardia di Finanza. Il cantante ha pubblicato un secondo post in cui ammette di aver sbagliato a scrivere quello sfogo e chiedendo ai fan di smettere di insultare la persona che l’ha denunciato.
A cura di Redazione Music

Roberto Angelini torna sul post in cui accusava un'ex amica di averlo denunciato per lavoro in nera alla Guardia di Finanza. Il cantautore aveva scritto un post che definisce "di pancia" in cui si mostrava spiegava che, in quanto proprietario di un ristorante a Roma – niente che avesse a che fare con la sua carriera da musicista – era stato denunciato da un'ex amica che aveva fatto lavorare a nero, e dicendo che il dispiacere non era tanto per i 15 mila euro di multa che avrebbe dovuto pagare quanto per il tradimento di quella che credeva fosse una sua amica. Il post del cantante ha ricevuto un enorme visibilità e evidentemente qualcuno ha trovato il nome della ragazza cominciando a insultarla o facendolo sotto al suo post.

La richiesta di Angelini ai fan

Il cantautore romano, protagonista della resident band di Propaganda live, quindi ha chiesto scusa per un post che, dice, avrebbe potuto evitare di scrivere: "Voltiamo faccia. Ci tengo davvero a ringraziarvi tutti per l’abbraccio e il sostegno ricevuto.❤️ Ho scritto un post di pancia. E forse avrei potuto evitarlo. Mi dispiace però leggere insulti verso la ragazza e mi rendo conto di essere in una posizione privilegiata. Non avevo previsto tutto questo. Per favore non insultatela più, mi fa sentire in colpa, quando in realtà vorrei tenermi l’incazzatura ancora per un po’". Insomma, il cantante fa marcia indietro sulle accuse, sulla messa in mostra, almeno, di quella denuncia, ammettendo l'errore, come specifica poco dopo.

L'ammissione di colpa del cantante

Angelini spiega che non vuole alcun tipo di aiuto per pagare la multa, rispondendo a qualche fan che avrebbe voluto attivarsi per un crowdfunding, anzi, ammette candidamente di aver sbagliato: "C’è qualcuno di voi che si voleva attivare per un crowdfunding, altri che mi scrivono che verranno in massa al ristorante per sostenermi… 🤦🏻‍♂️ Io vi ringrazio di cuore ma no, non fate nulla. Se vi andrà, quando riaprirà, sarete i benvenuti. A chi mi parla di “mai lavoro in nero” dico che sono d’accordo e ho sbagliato. E infatti pago. Ma sicuramente non è questo il luogo per approfondire. E insomma, tutto si risolverà nei modi e nelle sedi adatte".

La nuova canzone di Angelini

Alla fine del post, Angelini ha anche ricordato che in tutto questo bailamme è anche uscita una sua nuova canzone, la cui pubblicazione è stata messa in secondo piano da questa vicenda: "In tutto questo, a dimostrazione della mia coglionaggine, mi sono dimenticato che oggi sarebbe uscita una mia nuova canzone. Ho incasinato la giornata di tutte le persone che lavorano da mesi al mio progetto 🤦🏻‍♂️ E poi penso, e se il mio brano si fosse chiamato “rider” o “lavoro nero”… Cazzo sarei stato un genio. Che trovata promozionale! E invece no. Si chiama L’Era Glaciale e non c’entra niente".

Roberto Angelini multato per 15 mila euro per lavoro in nero, lo sfogo: "Tradito da un'amica"
Roberto Angelini multato per 15 mila euro per lavoro in nero, lo sfogo: "Tradito da un'amica"
Il dietrofront di Roberto Angelini: "Ho sbagliato tutto, lascio il ristorante"
Il dietrofront di Roberto Angelini: "Ho sbagliato tutto, lascio il ristorante"
Roberto Angelini lascia Propaganda Live: "Ripongo la chitarra nella custodia e mi prendo una pausa"
Roberto Angelini lascia Propaganda Live: "Ripongo la chitarra nella custodia e mi prendo una pausa"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni