Nonostante i mesi di lockdown e Covid, Renzo Rubino – autore di canzoni come "Il postino (amami uomo)", "Ora" e "Custodire" -, non si è lasciato sconfortare e ha comunque progettato la seconda edizione di Porto Rubino, un viaggio nella sua Puglia in cui si sono incrociati mare, incontri, mestieri, artisti, con un concerto finale a suggellare un'esperienza unica nel suo genere. Da questa esperienza nasce il docu-film "Porto Rubino", che è anche un grido di aiuto per i nostri mari: "È successo, in un anno complicatissimo, mentre tutti i progetti si laceravano lentamente, sono diventato prima sceneggiatore, poi attore, compositore di colonne sonore e adesso sarò anche alla festa del cinema di Roma, in una sala vera!" ha scritto il cantautore presentando il docu-film.

Cos'è Porto Rubino

"Porto Rubino è stato il mio salvagente. Un progetto enorme a cui hanno dedicato le nottate, i pianti e i sacrifici tante persone a me vicine (e qualche catastrofe condivisa)" continua Rubino che ha creato un evento maestoso, reso ancora più complesso da un contesto – quello del Covid – per nulla semplice. Con l'aiuto di Fabrizio Fichera alla regia, e di tanti amici colleghi, Porto Rubino è diventato realtà ed è stato proiettato in anteprima alla festa del Cinema di Roma che si è tenuta presso la Casa del Cinema di Roma in Villa Borghese, mentre da mercoledì 28 ottobre alle 21.15 sarà disponibile on demand su Sky Arte e on demand su NOW TV.

Il viaggio di Rubino con Turci, Diodato, Sangiorgi

Le immagini sono da mozzare il fiato, Renzo Rubino è il capitano di questa imbarcazione, di un gozzo ristrutturato, Tramari, che lo porta da Polignano a Mare fino a Taranto, circumnavigando la Puglia, appunto, passando dall'Adriatico allo Ionio, e incontrando sul suo percorso tanti artisti, con cui racconterà questo viaggio alla scoperta e alla ricerca di uno dei principali mostri marini con cui i mari devono combattere in questi anni: la plastica. Tra i compagni di viaggio ci sono Diodato, Paola Turci, Bugo, Giuliano Sangiorgi, Vasco Brondi, Noemi e il giornalista Gino Castaldo, che hanno accompagnato Rubino in queste storie di "musicisti, pescatori, ex contrabbandieri e amici, che vivono e amano il mare, hanno a cuore la sua salute e aiuteranno Renzo ad affrontare il Mostro".