La copertina di "Ogni volta che è Natale" di Raffaella Carrà (particolare)
in foto: La copertina di "Ogni volta che è Natale" di Raffaella Carrà (particolare)

Il 10 agosto, nel pieno delle vacanze estive, Raffaella Carrà aveva sorpreso i fan annunciando una sorpresa in arrivo per Natale e scatenando la curiosità dei fan di una delle vere e proprie star della nostra tv: "Buone vacanze. Vi sto preparando una bellissima sorpresa per Natale. Vi abbraccio" aveva scritto. Oggi il mistero si è risolto e dall'ufficio stampa della cantante, showgirl, conduttrice, attrice e star internazionale che ha comunicato che la sorpresa annunciata era un album di canzoni natalizie che già dalla cover dà l'idea di quello che sarà: "Un disco di canzoni natalizie, ‘scintillante' già a partire dalla copertina: da vera ‘star' del mondo dello spettacolo, Raffaella canta e balla in un’enorme e sfavillante stella dorata su uno sfondo bianco neve. Svelato, così, il secret project che, nei primi giorni di agosto, l’artista aveva annunciato dalla sua pagina Twitter scatenando da subito le fantasie dei fan, e non solo loro: ‘Vi sto preparando una bellissima sorpresa per Natale'" si legge sempre nella nota stampa.

Le informazioni su "Ogni volta che è Natale"

Il disco si chiamerà “Ogni volta che è Natale” e uscirà per Sony Music in vista delle prossime festività, "perchè sia un Natale all’insegna della gioia e carico di energia". Insomma, anche la Carrà non è riuscita a resistere al richiamo del disco di Natale che, ormai, è diventato un classico per tantissimi artisti famosi. La differenza, poi, la fanno vari fattori come la scelta delle canzoni, ad esempio, poi gli arrangiamenti, la voce etc: ad esempio, lo scoro anno anche Sia, una delle popstar più in vista di questi ultimi anni, decise di creare un album natalizio, scegliendo, però, solo canzoni inedite, mentre la Pausini decise di prendere degli standard e rifarli in chiave Swing.

Il primo album di Raffaella Carrà

La carriera musicale di Raffaella Carrà partì 48 anni fa, nel 1970, quando pubblicò il suo primo album "Raffaella", formato soprattutto da cover, ma che conteneva anche la canzone "Ma che musica maestro" che cantava e su cui ballava durante l'edizione di quell'anno di Canzonissima presentato da Corrado e dalla stessa Raffaella Carrà, che ne curò anche la coreografia, come ricorda Wikipedia.