91 CONDIVISIONI

Psy e Snoop Dogg cantano l'”Hangover” con un video demenziale

Dopo il successo del “Gangnam Style”, che pochi giorni fa ha sfondato i due miliardi di visualizzazioni su YouTube Psy torna, assieme a Snoop Dogg, a cantare i postumi di una sbronza con “Hangout” e con un video demenziale assolutamente da vedere.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
91 CONDIVISIONI
Immagine

Psy coglie la spinta dei 2 miliardi di visualizzazioni su YouTube con il tormentone "Gangnam Style" e esce con un nuovo singolo dal titolo abbastanza esplicito di "Hangover", che è il termine inglese che indica i postumi dell'ubriachezza. Il re del K-Pop, infatti, ha stabilito un record assoluto sulla piattaforma video raggiungendo una cifra che mai nessuno aveva neanche sfiorato, grazie a quello che sarà a lungo ricordato come uno dei tormentoni più virali della storia del web mondiale. Forte del balletto e di un testo cantato in coreano il "Gangnam Style" è stato, nel tempo, imitato da migliaia di utenti sul web, compresi alcuni personaggi famosi, tra cui il linguista Noam Chomsky e l'artista Ai Wei Wei.

Il video vede la partecipazione del rapper americano Snoop Dogg ed è abbastanza esplicito, mostrando i due cantanti bere e vomitare senza pausa, facendo cose abbastanza folli, come una battaglia all'interno di un ristorante e vivendo appieno i postumi della sbronza. Il video è assolutamente demenziale e pur non avendo il balletto virale del Gangnam, può già contare su più di 3 milioni di visualizzazioni che saliranno molto velocemente.

PSY
91 CONDIVISIONI
PSY e Snoop Dogg insieme, per festeggiare il record di "Gangnam Style"
PSY e Snoop Dogg insieme, per festeggiare il record di "Gangnam Style"
Da calciatore ad attore: Adrian Mutu nel videoclip di Snoop Dogg
Da calciatore ad attore: Adrian Mutu nel videoclip di Snoop Dogg
di Diana89
Snoop Dogg e Joe Montana contro l'uso delle armi da fuoco
Snoop Dogg e Joe Montana contro l'uso delle armi da fuoco
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views