Prince (Getty Images)
in foto: Prince (Getty Images)

Prince è morto all'età di 57 anni stando a quanto riporta TMZ che riporta che il cantante è stato trovato nella sua casa e studio di Paisley Park. Sempre il sito americano riporta che si sarebbe trattato di un incidente, ma le cause della morte sono ancora ignote.

Il cantante, il cui nome completo è Prince Rogers Nelson, autore di successi come ‘Kiss' e ‘Purple Rain', è stato portato in ospedale la scorsa settimana, il 15 aprile, a causa di un'emergenza costringendo il suo aereo privato ad atterrare in Illinois, ma il giorno successivo aveva rassicurato i fan e a TMZ i suoi collaboratori avevano parlato di una forte influenza.

Le cause della morte

La Associated Press, però, ha contattato un discografico che avrebbe confermato che la persona deceduta è proprio Prince. Le cause del decesso del cantante, quindi, sarebbero ancora ignote e lo saranno ancora per un po'. Di certo si sa che il cantante stava combattendo contro una forte influenza qualche giorno fa lo aveva costretto a dover rimandare due concerti previsti ad Atlanta, recuperandole solo una pur essendo in condizioni fisiche precarie.

La bufala della morte di Prince. La speranza (vana) della rete

Su Twitter, come spesso accade, qualcuno ha inizialmente pensato a una bufala, poi le varie conferme hanno lasciato poco spazio ai dubbi, sebbene tuttora siano molte ple persone che sperano che la notizia non sia vera.

Le voci iniziali su Twitter

Alcuni giornalisti avevano twittato sulle condizioni davanti alla casa studio del cantante, parlando di un morto ma senza citare Prince: ‘Per riassumere la situazione a Paisley Park: c'è un morto. La scientifica è sul posto, ma l'identità non è nota – ha scritto il giornalista Ted Haller -. Per coloro che non hanno familiarità col il posto, #PaisleyPark è dove Prince vive, registra e organizza feste e concerti'

La CNN riporta che la Polizia sta indagando la morte della ‘superstar Prince a Carver County, in Minnesota, stando al portavoce dello sceriffo di Carver County', anche se la Polizia non ha ancora confermato l'identità della persona:

Non stiamo rilasciando alcuna informazione sull'identità della persona morta prima che sia notificata a un parente.

L'ultimo album pubblicato HITnRUN

Il cantante aveva pubblicato due album nel 2015 – per un totale di 37 -, l'ultimo dei quali era HITnRUN uscito col suo gruppo alle 3rdeyegirl. Era il 35° album da studio per un artista diventato una vera e propria icona, affermatosi tra alti e bassi, cambi di nome e litigi con l'etichetta. L'album fu lanciato su Tidal in esclusiva il 7 settembre, prima di essere pubblicato sulle altre piattaforme la settimana successiva.

Da ‘Schiavo' al ritorno con la Warner per i 30 anni di Purple Rain

A un certo punto della sua carriera, era la metà degli anni '90 Prince aveva cominciato a girare con la scritta ‘Schiavo' per protestare contro l'etichetta, la Warner, con cui aveva pubblicato alcuni dei suoi maggiori successi, da Purple Rain' a ‘Parade' passando per ‘Sign O' The Times' e ‘Lovesexy' prima di una rottura che lo aveva portato a pubblicare cose meno buone per assolvere al contratto:

Se non posso fare ciò che voglio, cosa sono? Quando impedisci a un uomo di sognare, questi diventa uno schiavo.

Nel 2014, però, gli screzi erano stati sanati e il cantante aveva firmato nuovamente con l'etichetta per ripubblicare ‘Purple Rain‘ in occasione dei 30 anni dall'uscita: ‘Tutti alla Warner sono contentissimi di lavorare ancora una volta con Prince' aveva detto il CEO Cameron Strang.