La cantante nei guai per un video

Rihanna finisce nei guai per il video di We Found Love

L'abbigliamento della star disturba il contadino che aveva affittato un campo per le riprese del video

E' uscito la scorsa settimana We Found Love, il nuovo singolo di Rihanna, un vero anticipo di quello che sarà il prossimo album della star delle Barbados. Tenendo fede, infatti, ai suoi ritmi serrati, Rihanna aveva dapprima annunciato ai fan che il nuovo album sarebbe stato pronto in autunno, ad un anno esatto dall'uscita di Loud che ha sfornato tormentoni come What's My Name, Only Girl in the World e da ultimo Man Down.

Solo poche settimane fa, Rihanna aveva potuto dare ai fan notizie ancora più precise in merito all'album annunciando che l'uscita è prevista per il 21 novembre, insomma manca ormai davvero poco per poter sentire il nuovo materiale dell'interprete tanto controversa che ha definito il suo nuovo lavoro "GangstaR".

In questi giorni, Rihanna si è recata in Irlanda per poter girare il suo nuovo video, quello che accompagnerà il singolo We Found Love. Ovviamente con sè la star ha portato anche quella carica di controversia che da diverso tempo la accompagna e che non ha evitato l'insorgere di alcune polemiche con la popolazione irlandese.

Per girare il video, infatti, Rihanna ha scelto un campo situato a Bangor nell'Irlanda del Nord: il proprietario del campo in questione, però, sembra non aver gradito la scelta di Rihanna di spogliarsi proprio durante le riprese e così ha chiesto di interrompere il tutto. Anche un politico della zona ha deciso di dar ragione al proprietario del campo sulla base del fatto che le riprese sexy di Rihanna andavano contro l'etica dell'uomo. Sembra che la star abbia compreso le motivazioni che hanno portato all'interruzione del video ma a questo punto ci si chiede cosa ne sarà del videoclip di We Found Love.