16 Novembre 2009
08:47

Play to Stop: i Backstreet Boys contro il cambiamento climatico

I Backstreet Boys si uniscono a un’iniziativa lanciata da MTV e la Commissione Europea per fermare i cambiamenti climatici degli ultimi tempi.
A cura di Valentina Scionti

Moby è stato il primo a Stoccolma, a cui hanno fatto seguito in quel di Budapest gli Editors, band indie britannica; ora è il turno dei Backstreet Boys che il prossimo 7 dicembre si esibiranno in un concerto gratuito a Copenaghen per sensibilizzare il pubblico a darsi da fare per risolvere i problemi ambientali e climatici che affliggono il mondo al giorno d'oggi.

Questi concerti si inseriscono in un'iniziativa lanciata da MTV e dalla Commissione Europea per chiedere ai leader europei di prendere dei provvedimenti e giungere a un accordo che miri a salvaguardare la terra durante la prossima Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite che si terrà appunto a Copenaghen il 7 dicembre.

L'iniziativa prende il nome di Play to Stop: Europe for Climate e rientra in un contesto più ampio di iniziative chiamato Climate Action – Energy for a Changing World, che prevedono di spingere i leader europei a firmare un accordo a Copenaghen che preveda la riduzione delle emissioni di gas serra da parte dell'Europa del 20% (che potrebbe poi arrivare al 30%) entro il 2020.

Anche altri esponenti del mondo della musica si sono espressi al riguardo, fra questi Natalie Imbruglia, Michael Bublé, gli Spandau Ballet e molti altri ancora.

Ma oltre alle star della musica internazionale a queste iniziative hanno pres

BSB

o parte anche esponenti del mondo dello spettacolo e dello sport delle varie nazioni coinvolte. Per quanto riguarda l'Italia hanno partecipato Paola Maugeri e Carmen Consoli.

Valentina

In crociera con i Backstreet Boys
In crociera con i Backstreet Boys
Backstreet Boys: la boy band cresce con “This is us”
Backstreet Boys: la boy band cresce con “This is us”
Nick Carter dei Backstreet Boys accusato di violenza da una fan:
Nick Carter dei Backstreet Boys accusato di violenza da una fan: "Mi ha aggredita e insultata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni