Pochi giorni fa il video di "Despacito" ha battuto il record dei 5 miliardi di visualizzazioni e oggi, stando a quanto scrive la BBC (e si ‘vede' sulle piattaforme video) il video è scomparso da Vevo e Youtube e con lui tutte le visualizzazioni. Il media inglese parla di un attacco di hacker che avrebbe colpito Despacito assieme a un'altra dozzina di video di artisti famosi, tra cui Shakira, Selena Gomez, Drake e Taylor Swift. cercando il video della canzone sulle due piattaforme, infatti, ci si imbatte solo in video non ufficiali e l'immagine della cover che resta mostra un gruppo di attivisti mascherati con pistole puntate (una scena dalla serie ‘La casa di carta').

Un attacco fatto ‘solo per divertimento'

Stando alla BBC il gruppo è formato da Prosox e Kuroi'sh e sotto al video avrebbero scritto "Free Palestine" ("Palestina libera"). I video stanno tornando pian piano disponibili, dopo che erano stati modificati titoli e immagini copertina e per adesso non ci sono commenti ufficiali da parte delle due aziende. Su un account Twitter vicino agli hacker si legge: "È solo per divertimento, ho semplicemente usato lo script ‘youtube-change-title-video' e ho scritto ‘hacked'. Non gioudicatemi, io amo Youtube".

Cinque miliardi di views

Insomma, un'azione che aveva come solo scopo quello di creare un po' di scompiglio su video famosi e visti da miliardi di persone, un metodo efficace, insomma, per far parlare di sé, soprattutto, appunto, a pochi giorni dal raggiungimento del record da parte della canzone scritta da Luis Fonsi (con la collaborazione di Daddy Yankee), la più in vista del pacchetto di quelle hackerate, essendo il vero fenomeno musicale di questi ultimi anni con i suoi 5 miliardi di visualizzazioni raggiunte in un solo anno. La canzone di Fonsi ha segnato il 2017, diventando simbolo della crescita del mercato latino e della sua importanza anche in mercati come quello americano.