25 Gennaio 2014
12:13

Phil Collins ha cominciato a lavorare con Adele: “Amo la sua voce”

L’ex Genesis ha ammesso in un’intervista che ha cominciato a lavorare con la cantante di “21”, ma non ha specificato se il risultato sarà il seguito del fortunato album della cantante inglese.

L'attesa per il seguito di uno degli album più venduti di questi ultimi anni, ovvero "21" della cantante inglese Adele è altissima e chissà che Phil Collins non abbia dato un'anteprima di quello che sarà. L'ex Genesis, infatti, durante un'intervista a  Inside South Florida ha dichiarato di aver cominciato a lavorare con Adele: "Mi ha contattato per scrivere qualcosa assieme. In verità non ero molto informato, vivo in una grotta, ma lei ha avuto un incredibile successo. Amo veramente la sua voce. Amo alcune delle cose che ha fatto" ha dichiarato Collins che ha prodotto in passato anche album di Eric Clapton e Adam Ant, oltre ai suoi e che ha pubblicato il suo ultimo album di canzoni originali "Testify" nel 2002 poi ci fu un album di cover, "Going Back" nel 2010, per omaggiare la Motown) e aver annunciato il ritiro "per motivi familiari" nel 2011. Inoltre Phil Collins non fa tour dal 2007, quando ci fu la reunion dei Genesis.

Non è difficile credergli quando dice di non essere informatissimo su quello che avviene in giro, visto che ammette di non sapere di cosa parla l'intervistatore quando gli chiede del twerking, ma della Cyrus dice che "è grande". Che la collaborazione sia in fase di realizzazione, quindi non c'è dubbio, ma Collins non dice, però, se il risultato lo si potrà ascoltare sul prossimo album della cantante, anche se visti i tre anni passati da "21" è probabile che sarà così.

Phil Collins torna alla musica
Phil Collins torna alla musica
Beckham Jr impara il valore del denaro lavorando come cameriere
Beckham Jr impara il valore del denaro lavorando come cameriere
Aka7even compie 22 anni e annuncia:
Aka7even compie 22 anni e annuncia: "A breve ci sarà una sorpresa e poi il mio nuovo singolo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni