9 Maggio 2014
16:59

Per il Digital Music Forum è lo streaming il modello di business del futuro

Per la prima volta si svolge a Napoli il Digital Music Forum dove è stato presentato il Digital Music Report 2014 dell’IFPI, organizzato dall’Università Federico II a cui hanno partecipato, tra gli altri, Enzo Mazza, Rocco Hunt, Claudia Lisa (Universal Music), Veronica Di Quattro (Spotify) e Daniela Biscarini (Cubomusica).
A cura di Francesco Raiola
Enzo-Mazza-FIMI
Enzo Mazza, Presidente della FIMI

In occasione del Digital Music Forum che si è tenuto il 9 maggio a Napoli è stato presentato il report Digital Music Report 2014 dell'IFPI per bocca di Enzo Mazza, presidente della FIMI e la stessa Federazione ha annunciato il disco d'oro certificato a "‘A verità" l'ultimo disco di Rocco Hunt che ha riportato la Campania in cima alla classifica ufficiale degli album più venduti, riuscendo a resistere due settimane alla numero uno, resitendo anche all'uscita del nuovo album di Moreno, asso pigliatutto della scorsa stagione. Proprio il rapper salernitano è stato protagonista dell'incontro che ha riportato a Napoli un importante evento musicale (organizzato dalla FIMI in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II, COINOR e Osservatorio Giovani), a cui hanno partecipato alcuni tra gli esponenti principali dell'industria di settore, da Mazza, appunto, a Daniela Biscarini, Responsabile Cubomusica ed innovative VASTelecom Italia, Claudia Lisa, Direttore Digital Universal Music, e Veronica Di Quattro, Responsabile del mercato italiano per Spotify, per una tavola rotonda moderata da Enrica Amaturo, Direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali a cui si sono aggiunti il Rettore della Federico IIMassimo MarrelliGuido Trombetti, Vice Presidente Regione Campania ed Assessore Regionale Università, Alessandra Clemente, Assessore comunale alle politiche giovanili e Luciano Mayol,  Direttore del  Coinor. È toccato, invece, a Lello Savonardo, coordinatore dell’Osservatorio Giovani e docente di Comunicazione e Culture Giovanili, dialogare con Rocco Hunt e annunciare al pubblico il Disco d'oro del rapper salernitano.

Il dibattito si è svolto soprattutto attorno al rapporto sulla musica stilato qualche settimana fa dall'IFPI, che ha dato un quadro di quello che è il mondo musicale mondiale, e confermando lo streaming come uno dei principali modelli di business per l'industria, come ha confermato Enzo Mazza che ha ricordato come nel complesso l'industria sia riuscita a tenere (con fatturato globale di 15 miliardi di dollari), tranne per le grosse perdite in uno dei paesi principali, come il Giappone, oltre a ricordare come proprio lo streaming stia cambiando il modo di consumare da parte degli utenti, dando anche un grosso colpo alla pirateria, assieme – per quanto riguarda l'Italia – al nuovo e controverso regolamento AGCOM.

Ma è stato Rocco Hunt a catalizzare l'attenzione della platea riunita nel complesso monumentale di San Marcellino: "Sono contento per il disco d'oro, soprattutto visto il periodo di crisi dell'industria. È un traguardo importante, non tanto per la materialità delle copie vendutema per l'emozione che dà sapere che 25/30 mila persone hanno il mio pensiero sulla loro scrivania. Ma vi prego, non chiamatemi ‘artista', soprattutto in un contesto dove sono tutti miei coetanei" ha detto il rapper rispondendo alle domande di Savonardo che ai nuovi linguaggi giovanili ha dedicato un libro, "Bit Generation" uscito poche settimane fa per Franco Angeli. Rocco Hunt, che assieme ai 99 Posse ha riportato la Campania in cima alle classifiche FIMI, ha voluto spiegare perché ha dovuto abbandonare la sua città natale per trasferirsi a Milano: "Il problema qua al sud è che mancano le strutture, non c'è un'industria discografica che supporti gli artisti, per questo mi sono dovuto trasferire a Milano: mancano studi di registrazione, case discografiche…", ma sottolineando come "questo è l'anno della Campania, dopo un periodo in cui venivano sottolineate le storture. Ora sto a Milano, ma è bello tornare, mi aiuta a stare coi piedi per terra".

Veronica Diquattro:
Veronica Diquattro: "Spotify modello di business che il mercato cercava"
Digital Music Forum, Mazza (FIMI):
Digital Music Forum, Mazza (FIMI): "2014 anno decisivo per l'industria discografica italiana"
126.206 di Spettacolo Fanpage
Veronica Diquattro (Spotify):
Veronica Diquattro (Spotify): "Nostro obiettivo è essere per gli artisti"
49.549 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni