1.415 CONDIVISIONI

“Pausini supponente, le era dovuto tutto”: risponde la signora della lite in spiaggia

La signora della lite in spiaggia con la Pausini ha risposto alla cantante dalle colonne di Repubblica, spiegando che il problema non era lo smalto e criticando l’atteggiamento supponente della cantante.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
1.415 CONDIVISIONI
Immagine

Come fare a trasformare una semplice discussione da spiaggia in un caso da quotidiani nazionali? Semplice, basta che un personaggio famoso riferisca su Facebook (o Twitter) un accadimento – se polemico, ancora meglio – e la notizia è fatta. È quanto capitato qualche giorno fa a Laura Pausini, mentre prendeva il sole sulla spiaggia di Riccione. La cantante, di ritorno dal mare, infatti, aveva voluto condividere con i suoi fan l'esperienza di una signora che l'aveva "ripresa" ad alta voce perché, scriveva: "Una signora schifata dal mio comportamento ha detto ad alta voce: “La Pausini si dà lo smalto in spiaggia, che cafona! Con tutte le estetiste che avrà!”. Una critica che la cantante, sempre attenta a evitare pose da star, non voleva accettare e così ha deciso di rispondere pubblicamente: "Signora, io non ho nessuna estetista privata. Anche se mi capita per lavoro di conoscere dei bravissimi professionisti del settore.. quando non lavoro preferisco darmi lo smalto da sola e anche in spiaggia insieme alla mia famiglia" e aveva chiuso dandola della "cafona".

A stretto giro di posta, però, è arrivata anche la replica della signora accusata. Ieri, infatti, sul quotidiano La Repubblica, la signora ha risposto alla cantante, spiegando ai lettori che lo smalto non era affatto il motivo per cui si era lamentata, ma erano proprio alcune pose e atteggiamenti della Pausini ad averla infastidita:

Sono io la "signora" che ha apostrofato la "signora" Laura Pausini sulla spiaggia di Riccione. Sono una "signora" normale come tante altre, piccola imprenditrice che lotta ogni giorno per resistere alla crisi e che conosce le fatiche del lavoro. Ho commentato il comportamento a voce alta il comportamento della "signora" senza nessun riferimento al gioco innocente dello smalto con la bambina. Se le ho dato della cafona è per aver fatto smobilitare otto ombrelloni intorno al suo, per aver allontanato in malo modo i fan, per aver fatto correre i ragazzi del bagno per ogni più sciocca richiesta (il lettino da spostare di dieci centimetri, il bicchiere di vetro per bere, le sigarette da portare sul bagnasciuga) sempre con aria di teatrale supponenza, sbuffando e urlando come una persona a cui tutto è dovuto.

Un atteggiamento da star, quindi, secondo la signora che spiega che la sua delusione è stata ancora maggiore perché la Pausini è una delle cantanti che ascoltava mentre sbrigava le normali faccende quotidiane però "è vero sono stata un poco cafona anche io – continua la lettera -. Ma forse è il momento qualcuno riporti con i piedi per terra i signori e le signore che pensano di poter avere tutto e che tutto sia dovuto".

La cantante, intanto, annuncia che le sue vacanze sono finite e chissà che questa storia non possa chiudersi con un incontro tra le due donne, magari un invito a un concerto e un abbraccio.

1.415 CONDIVISIONI
Pausini e la lite in spiaggia: "La lettera della signora è una patacca"
Pausini e la lite in spiaggia: "La lettera della signora è una patacca"
Laura Pausini sulla lite in spiaggia: "Non sono una diva, parliamo di musica"
Laura Pausini sulla lite in spiaggia: "Non sono una diva, parliamo di musica"
Laura Pausini: "Lo smalto in spiaggia è da cafona? Non ho l'estetista privata!"
Laura Pausini: "Lo smalto in spiaggia è da cafona? Non ho l'estetista privata!"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views