A poche ore dalla notte degli Oscar 2021, per Laura Pausini arriva già l'incoronazione da uno dei critici più importanti e influenti d'America. È Clayton Davis, il critico di Variety, che sul magazine pubblica un approfondimento dedicato all'artista che si è già esibita nel rispetto dei rigidi protocolli contro la diffusione del Covid-19. Per Variety l'Oscar lo meriterebbe proprio Laura Pausini, anche se appare favorito Leslie Odom jr con "Speak Now" da "One Night in Miami".

L'esibizione di Laura Pausini

Laura Pausini si è esibita accompagnata a un pianoforte a coda rosso scarlatto suonato da Diane Warren, che ha composto la il brano. La musicista americana, 12 volte candidata agli Oscar, ha musicato il testo di Niccolò Agliardi per il film"La vita davanti a sé", diretto da Edoardo Ponti con la straordinaria Sophia Loren. A concorrere con lei per la statuetta ci sono Fight For You (musiche di H.E.R. e Dernst Emile II, testo di H.E.R. e Tiara Thomas) per il film Judas and the Black Messiah; Hear My Voice (musiche di Daniel Pemberton, testo di Daniel Pemberton e Celeste Waite) per il film Il processo ai Chicago 7; Husavik (musiche e testo di Savan Kotecha, Fat Max Gsus e Rickard Göransson) per il film Eurovision Song Contest – La storia dei Fire Saga (Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga) e appunto Speak Now (musiche e testo di Leslie Odom Jr. e Sam Ashworth) per il film Quella notte a Miami… (One Night in Miami…).

Laura Pausini ha già trionfato ai Golden Globe

Questa sera Laura Pausini ha la possibilità di fare filotto e trionfare dopo i Golden Globe 2021 dove si è aggiudicata la statuetta per la Migliore canzone originale, premio ovviamente condiviso con la musicista Diane Warren e l'autore Niccolò Agliardi. A Fanpage.it, l'autore della canzone "Io sì (Seen)" ha spiegato le sensazioni alla vigilia: "È come aspettare un ospite inaspettato a casa, potrebbe essere Lady Gaga o il Presidente della Repubblica e tu devi rappezzare la casa e metterti un vestito decente perché eri in tuta".