I One Direction come i Beatles è un accostamento un po' azzardato. Sembrerebbe un'aberrazione per alcuni, eppure l'ex band inglese, grazie a 3 dei suoi 5 componenti originali, raggiunge un risultato che in precedenza era riuscito solo al quartetto di Liverpool. No, non si parla strettamente di un giudizio musicale, ma di classifica, per la precisione, dal momento che i 1D sono l'unica, assieme ai Beatles, ad aver ottenuto tre primi posti in classifica con 3 lavori solisti di altrettanti membri, confermando come i fan hanno continuato a seguito anche dopo la fine dell'esperienza di gruppo. È stato Niall Horan a permettere alla sua ex band di raggiungere questo obiettivo, esordendo in testa alla Billboard 200 – la classifica americana degli album – con "Flicker", il suo esordio solista (che in Italia pure ha esordito con un ottimo secondo posto, alle spalle di Riki e del suo ultimo "Mania").

Tutti i n.1 da solista

Horan è il terzo, appunto, dopo che Harry Styles ha toccato il primo posto con il suo album d'esordio omonimo, uscito all'inizio del 2017 e Zayn Malik che con "Mind of Mine" fu il primo, tra loro, ad andare in testa nel 2016. I tre "pareggiano", quindi, i primati di George Harrison, che ha avuto due n.1 nella carriera, John Lennon, con tre primi posti e Paul McCartney con sei, compreso quello con i Wings). Inutile sottolineare che entrambe le band sono state anche prima quando erano assieme, ma là i Beatles sono irraggiungibili per la band creata da Simon Cowell, visti i 19 primi posti contro i 4 dei 1D.

Solo Ringo Starr senza primi posti

A restare a bocca asciutta, per il quartetto di Liverpool è solo Ringo Starr che col suo album del 1873, però, si arrampicò fino alla seconda posizione, mentre i One Direction rischiano di superare i Beatles, visto che sono ancora due gli ex membri che ancora non hanno pubblicato album (ma solo singoli che, comunque, hanno raggiunto posizioni alte delle classifiche specifiche): l'attesa, quindi, è per quello che pubblicheranno Liam Payne e Louis Tomlinson che pure sono pezzi discografici da 90.