Nicki Minaj lascia il mondo della musica. A dare l'annuncio del ritiro, la stessa trentasettenne in un post pubblicato su Twitter. Nel breve messaggio, in cui spiega la motivazione che l'ha portata a decidere di interrompere la sua carriera, ha espresso anche l'affetto che prova nei confronti dei suoi fan. Questo, tuttavia, non ha alleviato la delusione di coloro che amano la sua musica.

L'annuncio di Nicki Minaj

L'annuncio è arrivato nella tarda serata di giovedì 5 settembre. Nicki Minaj si è rivolta ai fan assicurando loro che li amerà per tutta la vita e chiedendo il loro sostegno. Quindi ha comunicato la sua decisione di ritirarsi. Al momento reputerebbe prioritario dedicarsi al suo compagno Kenneth Petty e tentare di costruire una famiglia con lui: "Ho deciso di ritirarmi per farmi una famiglia. Ai miei fan: continuate a supportarmi, fino a quando morirò".

Il turbolento passato di Kenneth Petty

I fan di Nicki Minaj faticano a digerire la relazione della rapper con Kenneth Petty. L'uomo, infatti, ha un passato turbolento. Nel 1995 fu condannato per aver stuprato una minore. Quando questo dettaglio venne a galla, Nicki Minaj si schierò dalla sua parte, difendendolo: “Stupro? Lui aveva 16 anni, lei 15 e stavano insieme. Internet non mi rovinerà la vita”. Nel 2006, inoltre, Petty finì in prigione con l'accusa di aver sparato a un uomo: Lamont Robinson. Condannato a dieci anni di reclusione, ne scontò 7 e uscì dal carcere nel 2013. Al netto della fedina penale del suo compagno, Nicki Minaj sostiene di aver trovato la felicità grazie a lui. Nel suo programma radiofonico, infatti, ha spiegato: "Penso di aver raggiunto ciò per cui stavo lottando: la felicità. È stato così difficile raggiungere un posto felice. Ora che ci sono arrivata, non voglio comprometterlo per niente e nessuno".