Le festività si avvicinano e con loro anche l'annoso problema del: "E a Natale cosa regalo?". Dato per scontato che sono inutili tutti i propositi dei mesi precedenti che prevedevano di muoversi con molto anticipo in vista del rito dei regali, ci si ritrova sempre più a dover fare regali last minute. Bando alle sciarpe o ai guanti, impossibili da regalare dopo aver ascoltato "Canzone di Natale" degli Zen Circus, forse un regalo musicale potrebbe essere un'idea buona. A seconda dei gusti della persona a cui dovrete farlo, infatti, potreste trovare qualcosa di adatto: maglie, cd, streaming, ce n'è per tutti i gusti, anche grazie alle band che creano merchandising ad hoc per i propri fan.

Abbiamo raccolto alcune proposte di regalo musicali che potrebbero fare al caso vostro, nel caso in cui amiate la musica.

Merchandising band

Metallica

Un vostro amico è fan di una delle principali metal band mondiali e non potete prescindere dal comprargli qualcosa che riguardi la band di James Hetfield e soci? Bene, abbiamo il regalo che fa per voi. Anzi, per essere precisi, sono gli stessi Metallica ad avere una sezione ad hoc, sul proprio sito, per chiunque voglia unire il loro brand a quello natalizio. E ce n'è per tutti i gusti. C'è la t-shirt natalizia con il brand della band, ma anche l'immancabile tazza o, se siete patiti di albero di Natale, anche le palline per addobbarlo o, se proprio è giusto un pensierino, c'è la spilletta.

Daft Punk

Anche i Daft Punk non vogliono essere da meno e hanno deciso che quest'anno dovete addobbare il vostro albero con le loro palline i loro caratteristici caschi, usati in ogni concerto. Sul loro sito, infatti, è possibile acquistare questi oggetti in edizione limitata e fatti a mano (quindi potrebbero essere differenti l'uno dal l'altro, ci tengono a sottolineare).

One Direction

Ce n'è anche per chi è meno dance o metallaro. I One Direction, come i Metallica, avevano optato per uno dei classici maglioni di Natale che metteremmo solo perché griffato 1D e in vendita sul loro sito, ma è andato sold out in pochi giorni. In alternativa, però c'è un set completo natalizio che comprende t-shirt, sciarpa, cappellino etc e che potrete portarvi a casa al modico prezzo di 64 euro.

Magliette sbagliate

Le Magliette sbagliate non sono proprio natalizie, nel senso che non ci troverete sopra immagini festaiole, però potrebbero essere un regalo originale da fare. Lo scorso anno fece molto parlare l'idea di @Dietnam (profilo Twitter dietro cui si cela Massimo Florio, musicista già con Lava Lava Love e Canadians) che univa nomi di band a immagini di altre: c'erano i Pooh con la foto degli Smiths, ad esempio, i Beatles con la lingua iconica dei Rolling Stones fino ad arrivare al mash up tra Laura Pausini  e gli Yo La Tengo, che gioca sull'incidente estivo in cui la cantante faentina si è ritrovata quasi nuda sul palco. Niente immagini natalizi, ma un'offerta per le feste c'è: fino al 31 dicembre, infatti, le spese di spedizione saranno gratuite per ogni ordine di almeno 2 magliette.

Letteratura

E cosa c'è meglio di un libro per far contento un amico? Ecco, ultimamente sono state pubblicate e ripubblicate alcune (auto)biografie interessanti di alcuni musicisti. C'è stata "Zero", l'opera imponente di Peter Neal e Alan Douglas su Jimi Hendrix, uscita per Einaudi poche settimane fa. Se, invece, è il jazz il vostro genere preferito, minimumfax è quello che fa per voi, grazie alla riedizione di alcune delle migliori biografie di jazzisti: c'è quella di Charlie Parker (di cui il prossimo anno ricorreranno i 60 anni dalla morte) scritta da Stanley Crouch "Fulmini a Kansas City", o "La musica è la mia signora" autobiografia di Duke Ellington. Ci so o i sempreverdi libri di Simon Reynolds pubblicati in Italia da ISBN (che ofrre anche un'offerta natalizia ad hoc sui libri) oppure la biografia di Morgan (edita sempre da Einaudi) "Il libro di Morgan – Io, l'Amore, la Musica, gli Stronzi e Dio". Poi c'è "Con la musica. Note e storie per la vita quotidiana" di Pietro Leveratto edito da Sellerio.

Festival 2015

Una delle passioni maggiori di chi ama la musica sono i live, ovviamente. E Natale può essere un'occasione d'oro per regalare un biglietto a uno dei maggiori festival estivi europei. Alcuni di questi hanno già annunciato i primi nomi, mentre altri sono un investimento sicuro anche a scatola chiusa. C'è il Sónar, uno dei principali festival di musica elettronica europea (si svolge a Barcellona dal 18 al 20 giugno): diverse offerte e diverse modalità le trovate sul sito ufficiale. Sempre a Barcellona si svolge uno die principali festival rock del mondo, il "Primavera Sound" che ha messo invendita i biglietti a partire dal giorno dopo la fine dell'edizione 2014. Un appuntamento che regala sempre grandi nomi ed esibizioni e che per ora ha annunciato Patti Smith tra gli headliner. Per farvi un'idea su prezzi ecco il sito ufficiale.

Da tenere d'occhio anche:

– Glastonbury

– Sziget

– Reading Festival

– Rock Am Ring

– Roskilde

– Rock in Roma

Abbonamento piattaforme streaming

Anche il 2014 è stato l'anno dello streaming, dopo il boom del 2013. Con un'industria discografica in cerca di un sistema economico che la sorregga anche in futuro e un mondo che va sempre più per un sistema in cui la musica non la si possiede più fisicamente, ma è accessibile a tutti, ormai, lo streaming si è imposto – non senza polemiche e schieramenti pro e contro – sul mercato come uno dei sistemi economici su cui puntare la scelta non resta che essere: free o premium? Insomma, i due maggiori competitor europei sono Deezer e Spotify che danno la possibilità di scegliere tra diverse opzioni. C'è la possibilità di ascoltare l'intero catalogo in maniera Free, con l'interruzione, ogni tot, di inserzioni pubblicitarie e quella di potersi abbonare.

Deezer

Al costo di 9,99 euro al mese (i primi 15 giorni sono free) la piattaforma francese permette ai suoi abbonati di:

– Portare la propria musica in giro con sé, su tablet e cellulari;

– Poter accedere alle playlist e agli album in modalità offline

– L'accesso a tutti i brani senza pubblicità

– Contenuti esclusivi e biglietti in regalo;

– Accesso da qualsiasi Paese

– Suono ad alta qualità

Spotify

Solitamente l'azienda svedese permette di abbonarsi a 9,99 euro al mese (i primi 30 giorni sono free), ma in questi giorni per chiunque si abbonerà 2 mesi sono in regalo. I vantaggi sono:

– Tutto il catalogo disponibile

– L'ascolto di tutto il catalogo in modalità offline;

– Nessuna interruzione pubblicitaria;

– L'ascolto dei brani in alta definizione

Dischi

Niente compilation di Natale, pur essendo uno dei generi che va per la maggiore durante le feste e anche quest'anno ha visto ripetersi il rito delle pubblicazioni e ripubblicazioni di cover di standard natalizi. Potete vedere quali sono gli album internazionali che la critica ha apprezzato di più (ad esempio seguendo le medie pubblicate dal sito "Any Decent Music") o puntare sui dischi più venduti (come quello di Taylor Swift o il box di Beyoncé), ma il suggerimento è di supportare la musica indipendente facendosi aiutare anche dalle classifiche dei siti specializzati.

(Credits foto: Flickr/Davide TavianiLicenza)