Torna il Premio Musica contro le mafie, organizzato dalla rete LIBERA fondata da Don Luigi Ciotti e lo fa con l'apertura del bando per la sua X edizione. La rassegna, diventata un appuntamento fisso per la musica sociale italiana, arriva al decimo anno e continua nella sua valorizzazione della musica socialmente impegnata: anche quest'anno parte il bando per partecipare alla rassegna che permetterà a chi vincerà di ottenere una borsa di studio, un Tour nei più importanti Festival del circuito KeepOn, l'esibizione sul palco dell'Uno Maggio Libero&Pensante di Taranto, ovvero uno dei due concertoni principali che si tengono nel giorno in cui si festeggiano i lavoratori e uno showcase presso Casa Sanremo, nel periodo e nella città più "calda" dell'anno, oltre, ovviamente ai premi speciali per le produzioni artistiche e la partecipazione a importanti eventi live nazionali.

Il tema #Oltreiconfini

"La musica è armonia e armonia significa accordo. Armonia è quando da una relazione di parti scaturisce qualcosa di diverso e di comune, qualcosa in cui ogni parte si possa riconoscere senza perdere per questo la sua identità… Questo è il senso profondo di Musica contro le mafie" ha spiegato proprio Don Ciotti, dando il via, ufficialmente, a questa decima edizione che quest'anno ha come tema #Oltreiconfini, che è, come spiegano gli organizzatori "Un invito a stimolare un pensiero preciso, verso un mondo senza barriere, senza divisioni di credo e di razza, senza poteri che oscurino cuori e menti. La creatività che stimola il desiderio di cercare l'unione nella diversità e farsi portatrice di un cambiamento profondo ‘guidato dalla musica' con gli artisti in prima linea".

Come iscriversi al Premio Musica contro le mafie

Per iscriversi gratuitamente basta andare sul sito ufficiale: "Dal 2 settembre al 31 ottobre 2019 si raccolgono le iscrizioni on line. Dopo una prima fase di giudizio popolare fatto tramite social network (Facebook e Instagram) nel mese di novembre, tre differenti giurie (social, studentesca e tecnica) stabiliscono i dieci finalisti, i quali vanno ad esibirsi dal vivo alle finali nazionali a Cosenza nel mese di dicembre in una kermesse ricca di incontri, ospiti importanti, concerti, seminari, showcase, spettacoli, momenti di riflessione e azione concreta insieme a migliaia di studenti".