30 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Morto il rapper Juice Wrld dopo una crisi epilettica, aveva 21 anni

A dare la notizia è TMZ. È morto il rapper Juice Wrld. Avrebbe avuto una crisi epilettica mentre si trovava all’aeroporto di Chicago. Trasportato d’urgenza all’ospedale, sarebbe arrivato cosciente nella struttura. Purtroppo, però, avrebbe perso la vita poco dopo. Lo scorso 2 dicembre, aveva compiuto 21 anni.
A cura di Daniela Seclì
30 CONDIVISIONI
Immagine

A dare la notizia è TMZ. Il rapper Juice Wrld, all'anagrafe Jarad Anthony Higgins, è morto all'età di 21 anni. Secondo quanto riportato dal tabloid, l'artista si trovava all'aeroporto di Chicago quando ha avuto una crisi epilettica. I soccorsi sono giunti subito sul luogo. Le condizioni di Juice Wrld sarebbero apparse disperate agli occhi dei medici. Il giovane, infatti, sanguinava dalla bocca. All'ospedale è arrivato cosciente, ma ha perso la vita poco dopo.

La causa della morte non è stata ancora determinata

Nonostante si parli di una crisi epilettica, non sarebbe stata ancora determinata con chiarezza la causa della morte del ventunenne. Solo lo scorso dicembre, Juice Wrld aveva compiuto da poco 21 anni. In queste ore aveva preso un volo dalla California per raggiungere Chicago. Nelle prime ore di questa mattina, domenica 8 dicembre, era atterrato all'aeroporto. Poi il malore, che lo ha condotto alla morte.

La carriera di Juice Wrld

A soli 21 anni, Juice Wrld vantava un seguito impressionante. Su Instagram sono 8,3 milioni i suoi follower. La carriera del rapper ha preso il via nel 2015 quando è uscito il suo primo singolo ‘Forever'. Nel 2017, poi, è arrivato il brano ‘Too much cash' e il primo album ‘999'. Nel 2018, il suo singolo ‘Lucid Dreams' si è posizionato al secondo posto della classifica Billboard Hot 100. Tra le sue canzoni più note anche ‘All girls are the same' e ‘Robbery'. L'8 marzo di quest'anno è uscito il suo secondo album ‘Death Race for Love' contenente il già citato Robbery e, nell'ordine, i singoli: ‘Empty', ‘Maze', ‘HeMotions', ‘Demonz', ‘Fast', ‘Hear Me Calling', ‘Big', ‘Flaws and Sins', ‘Feeling', ‘Syphilis', ‘Who Shot Cupid?', ‘Ring Ring', ‘Desire', ‘Out My Way', ‘The Bees Knees', ‘On God', '10 Feet', ‘Won't Let Go', ‘She's the One', ‘Rider' e ‘Make Believe'.

30 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views