E' morto il padre di Elisa Toffoli, la cantante nota ai fan semplicemente con il suo nome di battesimo, tra le artiste più note del panorama musicale italiano. L'annuncio è stato dato dalla cantante sulla sua pagina facebook ufficiale poche ore fa, quando con un laconico messaggio, affine al modo di essere proprio della cantante, si è limitata con garbo e gentilezza a ringraziare tutti coloro abbiano mostrato solidarietà nei suoi confronti e di sua sorella Elena. Non si hanno molte informazioni sino a questo momento riguardo la scomparsa e in merito alle cause del decesso, ma la sola cosa certa è che i fan della cantante si sono immediatamente prodigati a manifestare tutto il dispiacere nei suoi confronti, tentando di rincuorarla con messaggi di affetto molto sentiti.

Un omaggio al padre è presente proprio nella discografia della cantante. Nel 2006 Elisa aveva dedicato a suo padre uno dei pezzi più noti della sua produzione discografica da quando è una professionista, ovvero "Stay". Il testo della canzone è chiaramente creato con una struttura nella quale il tu ed io sono sempre al centro di un incontro scontro che trova la sua sintesi nella staticità del verbo che dà il titolo al pezzo. Una canzone che in qualche modo evoca il rapporto di conflittualità vissuto con il genitore, nonostante il quale l'affetto paterno, e quello della figlia, non siano mai venuti a mancare a livello reciproco, così come la vicinanza fisica. La canzone, nel 2006, ebbe un grande successo non solo in Italia, dove si assestò in vetta alle classifiche per diverse settimane, ma anche all'estero: in Turchia ad esempio, si piazzò al quinto posto delle classifiche e venne trasmessa in tutta Europa, avvantaggiata dal testo interamente composto in lingua inglese.