In foto da sinistra Chas Chandler, Alan Price, John Steel, Hilton Valentine e Eric Burdon (Photo Express/Getty Images) 
in foto: In foto da sinistra Chas Chandler, Alan Price, John Steel, Hilton Valentine e Eric Burdon (Photo Express/Getty Images) 

È morto all'età di 77 anni Hilton Valentine, chitarrista nonché co-fondatore degli Animals, band esponente dello standard folk, che ha segnato la musica degli Anni Settanta. A darne la notizia è un rappresentante della ABKCO Records, che è stato informato direttamente dalla moglie dell’artista, Germaine Valentine. Al momento, però, non sono state fornite informazioni in merito alle cause che hanno portato alla sua morte.

Gli inizi con gli Animals

Valentine si aggregò tra il 1962 e il 1963 a Eric Burdon, Chas Chandler e Alan Price formando la band proveniente da Newcastle upon Tyne, in Inghilterra che iniziarono ad affermarsi nel panorama musicale inglese rileggendo i classici di Jimmy Reed, Jhon Lee Hooker e Nina Simone, ma raggiunse un certo successo nel 1964. La canzone che li fece conoscere, però, fu "House of the Rising Sun". Hilton Valentine, però, restò nel gruppo solo altri due anni, nel 1966 decise di allontanarsi dalla band quando si trasformò in Eric Burdon and the Animals.

La carriera da solista

Dopo questa prima esperienza musicale che, però, gli consentì di farsi conoscere Valentine decise di trasferirsi in California tentando la carriera da solista. Pubblicò un primo album, "All In Your Head" che, però, non ebbe il successo sperato, anzi, fu praticamente bypassato sia dalla critica che dal pubblico. Nel frattempo, però, i rapporti con la sua vecchia band non si erano mai interrotti, tanto che nel 1994 gli Animals entrarono nella Rock and Roll Hall of Fame e successivamente nel 2001 nella Hollywood's Rock Walk of Fame. Dopo anni di silenzio, però, decise di tentare di nuovo la strada da solista con l’album “Folk ‘n' Skiffle”, nel 2004. Cinque anni più tardi, nel 2009, l’artista si dedicò al progetto Skiffledog, con il quale pubblicò nel 2011 l’album “Skiffledog on Coburg Street”. Tra il 2007 e il 2008 Hilton tornò a collaborare con Burdon in alcuni eventi dal vivo.