Si è spento all'età di 65 anni, Eddie Van Halen, leggendario chitarrista nonché uno dei nomi che hanno fatto la storia del rock. Dopo anni di lotta contro un tumore, il musicista non ce l'ha fatta e a darne l'annuncio stamane è stato il figlio, tramite i social network. Tra i brani più celebri della band, si ricordano Jump, Panama, Hot for Teacher, Dance the Night Away.

La nascita della band

Eddie Van Halen è considerato uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi, tanto che anche la rivista Rolling Stone lo introdusse nella classifica dei 100 chitarristi più influenti di sempre. Il suo modo innovativo e rivoluzionario di fare musica ha consentito alla band che portava il suo nome, di svettare le classifiche musicali per ben due decenni. Di origine olandese ha incentrato la sua intera carriera negli Stati Uniti, dove poi è nata anche la sua musica. La band, per l'appunto i Van Halen, nacque dall'unione della sua passione per la chitarra con quella di suo fratello, Alex per la batteria. Ai due, poco dopo, si aggiunsero il cantante David Lee Roth e il bassista Michael Anthony che rappresentano la prima formazione della band, che ebbe un successo clamoroso dopo i concerti tenutisi nei club di West Hollywood. Il primo album, quello d'esordio per la Warner Bros, fu Eruption che comparve nel 1978. Tra i loro album più venduti c'è "1984" che per ben cinque volte è stato vincitore del disco di platino, mentre fu il brano "Jump" a conquistare il primo posto nelle classifiche statunitensi e portò la band a vincere anche un Grammy Awards.

La tecnica musicale di Eddie Van Halen

Di una bravura straordinaria, Eddie Van Halen viene ricordato anche per la modalità unica con la quale suonava la chitarra: la particolarità, infatti, stava nel suonarla a due mani, seguendo una tecnica molto nota nei gruppi hard rock, sebbene piuttosto difficile, e che prende il nome di "tapping". Questa capacità gli permetteva di creare degli assoli incredibili che lo hanno portato alla popolarità. Molti altri artisti lo vollero al suo fianco, uno tra tutti Michael Jackson, nel brano Beat It, infatti, si può ascoltare uno strepitoso assolo di Van Halen che mostra tutto il suo immenso talento.