È morto all'età di 81 anni Bill Withers, una delle voci più influenti della musica soul statunitense degli anni Settanta. Tra i suoi brani più noti ricordiamo "Ain't no sunshine", "Lovely Day" e "Lean on Me" che lo hanno portato al successo agli inizi della sua carriera musicale. La morte sarebbe sopraggiunta a Los Angeles in seguito a delle complicanze cardiache, così come hanno fatto sapere i membri della sua famiglia, ovvero sua moglie Marcia Johnson e i suoi figli Todd e Kori.

Il messaggio della famiglia

Il suo percorso musicale è stato ricco di riconoscimenti importanti, come la vittoria di tre Grammy Awards, inoltre nel 2015 era entrato a far parte della Rock and Roll Hall of Fame da Stevie Wonder. Ma Bill Whiters si è avvicinato molto presto al mondo della musica, passione che ha coltivato fin da ragazzo. Il messaggio diffuso dalla famiglia per ricordare la scomparsa del loro congiunto è un invito a pregare affinché la sua musica sia imperitura e possa essere di conforto per coloro che lo piangono:

Siamo devastati dalla perdita del nostro amato, devoto marito e padre. Un uomo solitario con un cuore aperto a connettersi al mondo in generale, con la sua poesia e musica, ha parlato onestamente con le persone e le ha messo in contatto tra loro. Una vita privata vissuta vicino alla famiglia e agli amici intimi, la sua musica appartiene per sempre al mondo. In questo momento difficile, preghiamo che la sua musica offra conforto e divertimento mentre i fan si tengono stretti ai propri cari.

La sua vita raccontata in un documentario

All'inizio degli Anni Settanta, dopo essere stato in marina, tenta la strada della musica ottenendo un discreto successo, dal momento che i suoi pezzi furono piacevolmente apprezzati dal dirigente della Sussex Records, una delle etichette discografiche più famose dell'epoca, con cui pubblicò il suo primo album Just As I Am, che ebbe un successo clamoroso, tanto da portarlo in tour. Fu proprio per quell'album, e il singolo Ain't No Sunshine che gli fu assegnato il primo Grammy Awards nel 1972. In seguito scrisse altri brani di successo come Just The Two Of UsLive at Carnegie Hall, ma fallita la Sussex Record, la sua carriera passò nelle mani di una nuova etichetta discografica, la Columbia Records, dove perse l'autonomia che aveva contraddistinto la sua carriera musicale fino a quel momento. L'ultimo album di Bill Whiters è stato pubblicato nel 1985, dal titolo "Watching You Watching Me". La sua vita è stata oggetto di un documentario del 2009: Still Bill.