1.433 CONDIVISIONI

Morgan a Bugo: “Sono passati tre anni e ancora non hai capito il testo che ti ho cantato in faccia”

Dopo le parole di Bugo in un video Instagram, Morgan replica dalla sua chat “Mistero della Cultura”: “Sono passati tre anni e ancora non hai capito il testo che ti ho scritto in faccia. Non sei solo un cantautore che non scrive lui le sue cose, non sei manco un uomo di spettacolo ma perché te la sei giocata malissimo”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
1.433 CONDIVISIONI
Immagine

Bugo-Morgan, tre anni dopo le comunicazioni tra i due sono ancora roventi. Dopo l'intervista dell'artista monzese al Corriere della Sera, in cui parlava di aver subito "bullismo" da parte di Bugo, è arrivata la risposta su Instagram del cantante di "Love Boat" e "Sincero": "Mi adoravi perché non potevi essere come me". Morgan ha replicato in un lungo messaggio rilasciato sul gruppo Whatsapp da lui fondato – Mistero della cultura – nato da una costola di quel Rinascimento-Dissoluzione, oggi noto come Sgarbistan, la chat di Vittorio Sgarbi: "Sono passati tre anni e ancora non hai capito il testo che ti ho scritto in faccia, sul palco, che tutta Italia ha imparato a memoria". 

"Otto versi che ti hanno fatto scappare"

La replica di Morgan, precisa e argomentata: "Otto versi che ti hanno fatto scappare, quando se fossi stato in grado avresti potuto rispondere, avevi la possibilità di farlo ma non sei capace una volta che sei sul palco senza i tuoi suggeritori te la fai sotto". E ancora: "Io sto sui palchi con artisti che sono dei giganti come Celentano, come Fossati, come Renato Zero , de Gregori, Ranieri, e imparo da loro molto umilmente". L'attacco poi sul fatto che Bugo non solo è un mancato cantautore ma anche un "pessimo uomo di spettacolo":

Non sei solo un cantautore che non scrive lui le sue cose, non sei manco un uomo di spettacolo ma perché te la sei giocata malissimo tu e i tuoi aizzatori.

Il messaggio integrale di Morgan

Questo è il messaggio integrale di Morgan, pubblicato sulla sua chat Whatsapp "Mistero della Cultura":

Sono passati tre anni e ancora non hai capito il testo che ti ho scritto in faccia, sul palco, che tutta Italia ha imparato a memoria, forse perché scrivere una canzone sul momento per dire delle cose a chi ti sta bullizzando , per dire un sentimento di indignazione senza insulti o violenza verbale ma con la semplice urgenza di denunciare pubblicamente gli abusi di una persona supportata da una squadra di accaniti mobbers protetto da un intero sistema marcio e arrogante, cantando ma dicendo qualcosa di vero in mezzo a finzione e noiosissima spazzatura preconfezionata, è qualcosa di interessante. Sennò non si sarebbe incollata mezza Italia al televisore all’una di notte. Otto versi che ti hanno fatto scappare, quando se fossi stato in grado avresti potuto rispondere , avevi la possibilità di farlo ma non sei capace una volta che sei sul palco senza i tuoi suggeritori te la fai sotto. Io ti ho voluto redarguire per la tua “brutta figura di ieri sera”, quando hai commesso un grave errore sia umano che artistico cioè hai fatto il gradasso sulla cover di Endrigo cantando dove non dovevi e assaltando il palco in modo prepotente e volgare per fare la primadonna perché i tuoi manager ti hanno imposto di prevaricarmi e tu come un burattino hai eseguito non capendo che la stavi facendo grossa la cazzata ennesima . Io sto sui palchi con artisti che sono dei giganti come Celentano, come Fossati, come Renato Zero , de Gregori, Ranieri, e imparo da loro molto umilmente , improvviso in diretta televisiva davanti a milioni di telespettatori e non mi permetto non mi azzardo a voler fare lo sbruffone e sorpassare in scena l’artista con cui ho un rapporto di grande stima e di rispetto. Tu non solo non sei in grado di competere tecnicamente ma sei proprio umanamente scadente e te la fai sotto dopo che hai fatto il vandalo, pure vigliacco. Non sei solo un cantautore che non scrive lui le sue cose, non sei manco un uomo di spettacolo ma perché te la sei giocata malissimo tu e i tuoi aizzatori. Una volta avuta in mano la bizzarra mia trovata che ti ha messo sotto tutti i riflettori ( cosa che io non cercavo, io volevo dirtene quattro in faccia) tu manco hai capito che era una genialata e non la hai manco saputa vivere artisticamente , ti sei messo nella condizione squallida di denunciarmi di chiedermi dei soldi e di impedire di ricevere un solo euro persino dalle vendite del disco, che è uscito come duetto e porta pure il mio nome. Tu l’hai buttata sul denaro. Che livello basso. Che livello basso. Non hai capito l’ironia hai continuato a bullizzare e continui a farlo dicendo minchiate e sputando su uno che ti ha fatto veramemte il più grande regalo della tua vita. Del resto quando io ricevevo le targhe Tenco per i miei album tu scrivevi: ho messo un piede sulla merda. Quando io scrivevo producevo e cantavo con la mia Band Bluvertigo e vincevo MTV awards tu scrivevi : io mi rompo i coglioni. Chi è il cantautore? Io sono molte altre cose , negli ultimi dieci anni oltre ad averti scritto una canzone in faccia come si fa un caffè espresso ho scritto 4 libri fatto due colonne sonore per teatro, pubblicato 5 album di cui uno di musica classica è uno di musica sperimentale elettronica , ho fatto un romanzo sinfonico di 5 ore e 22 minuti che ho realizzato in toto, Ed è la mia più bella opera musicale. Ho fatto più di cento arrangiamenti per le canzoni assegnate ai talent grazie alle quali hanno vinto Mengoni Noemi Bravi Galiazzo Maggio Becucci, motivo oer cui sono entrato nel Guinness Dei Primati come miglior giudice di xfactor al mondo. Bugo dammi retta: fatti due risate e ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro.

1.433 CONDIVISIONI
Bugo chiede a Morgan di non parlare più di lui: "Mi adoravi perché non potevi essere come me"
Bugo chiede a Morgan di non parlare più di lui: "Mi adoravi perché non potevi essere come me"
Bugo risponde su Instagram a Morgan che lo accusa di bullismo
Bugo risponde su Instagram a Morgan che lo accusa di bullismo
"Sono stato io", la rivelazione di Gilles Rocca sulla lite tra Bugo e Morgan a Sanremo
"Sono stato io", la rivelazione di Gilles Rocca sulla lite tra Bugo e Morgan a Sanremo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views