Robbie Williams (LaPresse)
in foto: Robbie Williams (LaPresse)

Sarà Robbie Wiliams il cantante che darà il via ai prossimi Mondiali 2018 che cominceranno giovedì 14 giugno con il match tra Russia e Arabia Saudita. L'ex Take That canterà prima del calcio di inizio di questo Mondiale (che non vedrà l'Italia tra i protagonisti) in un'esibizione che sarà trasmessa in diretta e vista da milioni di persone collegate da tutto il mondo e che non lo vedranno solo. Il cantante, infatti, sarà accompagnato dalla soprano Aida Garifullina che si esibirà con lui in un duetto, facendo sì che anche la Russia, Paese ospite, sia protagonista in musica e non solo sul campo.

"Sono così felice ed eccitato di tornare in Russia per una performance così unica. Ho ottenuto molti risultati nella mia carriera ma la cerimonia d’apertura davanti a 80mila tifosi allo stadio, oltre a milioni di spettatori in tutto il mondo, altro non è che un sogno che avevo da bambino che si realizza" ha dichiarato il cantante che ha voluto anche lanciare un invito a tutti gli amanti della musica e i tifosi: "Vorrei invitare i tifosi di calcio e di musica in tutto il mondo a unirsi a noi che siamo in Russia: allo stadio o tramite la tv, come potete, per uno show che si preannuncia indimenticabile". L'esibizione di Williams si integrerà in una cerimonia di apertura che avrà un formato più snello rispetto alle precedenti edizioni, concentrandosi più sulle performance musicali, appunto, che avverrà poco prima delle 18, orario del calcio di inizio.

Pochi giorni fa Williams è stato protagonista di un altro concerto evento, suonando assieme alla squadra inglese all’annuale partita di calcio di Soccer Aid per UNICEF, un evento di beneficenza che il cantante ha co-fondato nel 2006 che in questi anni ha raccolto più di 24 milioni di sterline "per aiutare i bambini in pericolo in diverse zone pericolose nel mondo", mentre dopo la Russia Williams si imbarcherà per il Sud America dove terrà alcuni concerti del suo "The Heavy Entertainment Show Tour".