Bello FiGo, il controverso rapper demenziale e re dello swag, che di recente ha conosciuto la ribalta popolare grazie al brano sul referendum costituzionale, non si esibirà come previsto all'atteso concerto alla Latteria Molloy, uno dei club più frequentati di Brescia. Il motivo è spiegato sulla pagina Facebook del club

Siamo spiacenti di comunicare che lo spettacolo di Bello FiGo previsto per venerdì 23 dicembre alla Latteria Molloy è stato annullato. Al di là delle possibili polemiche, che erano state messe in conto, abbiamo ricevuto vere e proprie minacce che non ci permettono di far svolgere il concerto serenamente e garantire la sicurezza per il pubblico. Il clima di svago e divertimento che quell'evento avrebbe dovuto creare è stato irrimediabilmente compromesso. In questi primi 10 anni di attività la Latteria è sempre stata un luogo di aggregazione, e non di divisione e di conflitto. Da qui la scelta di cancellare il concerto, o quantomeno di rimandarlo a tempi più sereni. Grazie a chi comprende e ci supporta. Vi lasciamo con un disegno che Davide Toffolo aveva realizzato per l'occasione.

Non viene fatta menzione dell'entità delle minacce, ma su Facebook stanno continuando a nascere gruppi e a serpeggiare commenti circa la volontà di presentarsi con "lanciafiamme" e altri oggetti per "farlo nero, anzi ancora più nero". Bello FiGo è stato protagonista nei giorni scorsi di un dibattito acceso in tv con Alessandra Mussolini a "Dalla vostra parte", su Rete 4.