"L'operazione chirurgica alle corde vocali mi ha salvato la vita". Miley Cyrus parla così dell'operazione ricevuta per risolvere il problema dovuto all'Edema di Reinke, un'infiammazione cronica alle corde vocali dovuta anche al suo stile di vita, che sarebbe potuta peggiorare ancora in pochi anni. Durante l'intervista avvenuta per il podcast di Joe Rogan lo scorso 2 settembre, la 27enne popstar americana ha parlato della scoperta della malattia durante le visite al Massachusetts General Hospital di Boston, luogo poi dell'operazione. I medici, dopo avergli diagnosticato il problema, hanno anche affermato che le condizioni delle corde vocali della cantante erano simili a quelle di un paziente con un'età compresa tra i 60 e i 70 anni. Una scoperta che non ha sorpreso Miley Cyrus, che ha condannato il suo stile di vita.

La scoperta della malattia durante la separazione con Liam Hemsworth

"Non bevo e non fumo più, nessuno mi aveva spiegato il modo per rendere più longeve le mie corde vocali – ha affermato la cantante – sono dovuta rimanere per settimane in silenzio e adesso mi sento molto meglio". L'artista ha confessato anche che la sua rapida scalata al successo non ha aiutato le sue condizioni sanitarie: "Dopo aver iniziato ad esibirmi dal vivo a 12 anni, ho fatto mie alcune delle peggiori abitudini. Non è solo bere e fumare, è anche rimanere svegli tutta la notte". Una scelta difficile per la cantante, che ha scoperto di essere malata durante la separazione dall'ex marito Liam Hemsworth, un dettaglio che ha reso più difficile l'accettazione e il recupero della malattia.

La rinuncia alla dieta vegana

Un altro cambiamento nelle abitudini quotidiane di Miley Cyrus è anche quello riguardante la sua dieta alimentare. La cantante, vegana dal 2013 al 2019, ha dovuto abbandonare questa alimentazione a causa di una stanchezza che la preoccupava da tempo: "Sono stata vegana per moltissimo tempo, ma ho dovuto introdurre il pesce nella mia dieta, perché il cervello non stava più funzionando correttamente". L'artista ha affermato di aver pianto molto per questa scelta, ma di aver riconosciuto delle conseguenze positive anche sul suo fisico: "Adesso mi sento più sveglia di prima, e ad un certo punto credo anche di essere stata piuttosto malnutrita. Mi ricordo di essere andata al festival di Glastonbury, uno show che ho sempre adorato, ma mi accorgevo di non riuscire a muovermi bene, come se corressi a vuoto".