2.122 CONDIVISIONI
2 Aprile 2016
23:30

Miguel Bosè compie 60 anni: dalle cover dei Pooh a una carriera da divo mondiale

Il 3 aprile Miguel Bosè compie 60 anni: con quasi 40 anni di carriera tra ballo, tv, cinema e soprattutto musica è una star mondiale che si è affrancato dal titolo di ‘figlio di’.
2.122 CONDIVISIONI

Una carriera lunga quasi 40 anni, 30 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, e 60 anni da compiere oggi 3 aprile. Son i numeri, i premi e i fan a parlare per Miguel Bosè, uno degli artisti più importanti del panorama italo-spagnolo. Figlio del torero Luis Miguel Dominguín e dell'attrice italiana Lucia Bosè, Miguel ha vissuto un'infanzia attorniato dai maggiori personaggi del mondo dello spettacolo del mondo e una educazione molto rigida: il suo padrino è stato Luchino Visconti, la sua casa era frequentata dai maggiori registi al mondo e alla prima lezione di danza lo accompagnò Pablo Picasso, ma attorno a lui c'era anche un artista come Salvador Dalì.

Da ‘figlio di' a star mondiale

Insomma, la sua strada era in qualche modo segnata, ma a volte reggere un'eredità come quella della madre ed emergere con un cognome così importante non è semplice. Eppure Miguel Bosè è riuscito ad affrancarsi dal titolo di ‘figlio di' e lo ha fatto impegnandosi e riuscendo a conquistare i cuori di tre generazioni di fan in tutto il mondo, passando dalla composizione alla danza e soprattutto per il canto, che gli ha dato il successo mondiale. ‘Se tu non torni' è un successo che il mondo intero conosce, ma gli inizi, come ha rivelato in un'intervista a Io Donna, sono stati segnati dalle cover di uno dei maggiori gruppi italiani:

Ho cominciato a 19 anni con la cover in spagnolo della canzone dei Pooh, non per amore o vocazione, ma per rendermi economicamente indipendente dalla famiglia

Il successo di ‘Bandido' e la tv

Nel 1984, poi, arrivò ‘Bandido', considerato il suo album più importante, seguito da ‘Salamandra', che confermò la fama di quel ragazzo bellissimo e in grado di cantare e ballare. Da quel momento la sua carriera è continuata tra musica, cinema (con una filmografia pienissima che all'inizio lo ha visto impegnato soprattutto con parti assegnategli per la sua avvenenza fisica) e tv, con la quale è tornato prepotentemente in Italia in questi ultimi anni: Bosè, infatti, è stato direttore artistico di Amici nel 2013 e nel 2014, ma in passato, tra le altre cose, ha condotto il Festival di Sanremo nel 1988 e ‘Operazione Trionfo' nel 2008.

Padre single di 4 bambini

Si è molto parlato anche della sua vita privata: Bosè, infatti, è padre single di 4 figli (i gemelli Diego e Tadeo di 5 anni) e Telmo e Ivo che hanno sette mesi di differenza rispetto ai primi due) avuti con la maternità surrogata, una soluzione del tutto naturale, come ha spiegato nell'intervista:

Se migliaia di persone che – per ragioni diverse – non riuscivano ad avere una famiglia, grazie a queste pratiche ci riescono, non è un progresso? E i bambini saranno molto amati perché molto desiderati, molto cercati.

2.122 CONDIVISIONI
Lucia Bosè: "Io e Miguel non ci siamo parlati per anni, ci facevamo i dispetti"
Lucia Bosè: "Io e Miguel non ci siamo parlati per anni, ci facevamo i dispetti"
Bob Dylan compie 75 anni: ecco 10 tra le migliori cover delle sue canzoni
Bob Dylan compie 75 anni: ecco 10 tra le migliori cover delle sue canzoni
Miguel Bosè: "I miei genitori sono due mostri. Ho fatto l'amore per la prima volta con Amanda Lear"
Miguel Bosè: "I miei genitori sono due mostri. Ho fatto l'amore per la prima volta con Amanda Lear"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni