video suggerito
video suggerito

Michele Bravi: “Sanremo? Non ci sputerei sopra, ma serve un progetto”

Il vincitore di X Factor 7 ha rilasciato un’intervista a “Il Messaggero”, in cui ha ripercorso la sua esperienza nel talent show e ha espresso il suo pensiero riguardo alla probabile partecipazione a Sanremo 2014.
A cura di Daniela Seclì
6 CONDIVISIONI
Immagine

"Bevi solo l’acqua, non entrare mai in polemica, fai sempre il bravo". Sono questi i consigli che il nonno aveva dato a Michele Bravi, che è partito per l'avventura di  X Factor 7 ed è tornato vittorioso. In un'intervista rilasciata a "Il Messaggero" ha parlato della sua esperienza nel talent show. Ha rivelato di aver legato molto con Andrea e con gli Ape Escape che nel periodo trascorso nel loft sono diventati la sua famiglia. Per lui X Factor è "originalità, verità, la musica vera". Del rapporto con Morgan, ha detto:

"È stato molto intenso, lui mi ha dato tanto e io ho preso tanto da lui. Mi ha proposto un sacco di provocazioni musicali, dal Tempo delle mele (Reality) a Jimi Hendrix (Little wing), ma sono contento del percorso che è stato fatto e se sono arrivato fino qua, una ragione ci sarà."

Anche quest'anno si è parlato della possibilità che il vincitore di X Factor approdi tra i Big di Sanremo, proprio come accadde lo scorso anno a Chiara Galiazzo. È un'opportunità che Michele è pronto a cogliere ma solo se ha qualcosa di concreto da raccontare:

"Sarebbe bello, non ci sputerei sopra, ma serve un progetto musicale forte: non ci andrei allo sbaraglio"

6 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views