72 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Michael Jackson: Il dottor Murray ora accusa un dermatologo per la morte del Re del Pop

Michael Jackson era dipendente da Demerol? Gli avvocati del dottor Conrad Murray ora scaricano la colpa su Arnie Klein.
A cura di Biagio Chiariello
72 CONDIVISIONI
michael-jackson

Il processo all' ex medico di Michael Jackson nel suo evolversi ha visto vari colpi di scena e diverse testimonianze scioccanti. Ed ora ne abbiamo un'altra, che punta il dito contro Arnie Klein, dermatologo  che ha seguito MJ per un certo numero di anni. Murray afferma che il team di Klein ha portato il Re del Pop a diventare tossicodipendente  a causa della somministrazione di numerose iniezioni di Demerol nei mesi precedenti alla sua morte. In realtà, stando ai documenti, si pensa che la Klein aveva dato ben 51 iniezioni nel breve tempo di tre mesi. Dunque, i legali del medico sostengono che  "A causa delle azioni di Mr. Klein, il signor Jackson è diventato fisiologicamente e psicologicamente dipendente da Demerol".

In ogni caso ci sarebbero domande senza risposta. Anche se questa tesi è verosimile, che cosa esattamente ha a che fare con il processo di Murray per omicidio colposo? Anche se Klein ha contribuito alla dipendenza di MJ da Demerol, che effetto ha tutto ciò sulla colpevolezza o l'innocenza di Murray?

Il nocciolo della questione rimane ancora quello che vede Murray come medico curante di Jackson nei giorni e nelle ore che hanno preceduto la sua morte.

Ricordiamo che il processo che vede imputato Conrad Murray per la morte di Michael Jackson è stato posticipato dal 24 marzo al prossimo 9 maggio. Il dottore si dichiara non colpevole dell'accusa di omicidio colposo. Jackson è scomparso il 25 giugno 2009, dopo un arresto cardiaco.

72 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views