Ci sono artisti che anche da morti fanno parlare di sé e altri che oltre a far parlare di sé guadagnano ancora decine di milioni di euro l'anno grazie alle royalties e ad attività parallele. Forbes ha fatto una lista delle persone che guadagnano di più anche ad anni dalla morte e in cima a questa speciale classifica ci sono due cantanti, che salgono a 4 se si guarda la Top 10. Se Madonna, sempre stando alle classifiche di Forbes è in cima alla Celebrity 100 con 125 milioni di dollari guadagnati tra il giugno del 2012 e quello del 2013, non può nulla contro Michael Jackson. Il King of Pop, infatti, continua a far parlare di sé e con 160 milioni guadagnati stacca di gran lunga tutto il resto della classifica, viva o non più. Al secondo posto, infatti, c'è un Elvis che con i suoi 55 milioni è distante un terzo del totale da MJ.

La maggior parte dei guadagni del cantante la si deve al Cirque du Soleil, come riporta la rivista, che durante lo spettacolo ha un ologramma di Jackson che canta “Man in the Mirror” alla fine dello show, ma anche il catalogo contribuisce non poco ai suoi guadagni. Se l'anno scorso fu sempre lui a conquistare lo scettro, due anni fa toccò a Elizabeth Taylor condurre la classifica, grazie, però, a una serie di aste dei suoi oggetti che le portarono circa 210 milioni di dollari, ridotti a 25 quest'anno. Lontana anche dal secondo posto che anche quest'anno appartiene a Elvis Presley: dal King of Pop al King of Rock n’ Roll, il passo è breve, ma la distanza economica non proprio. È "Graceland", la residenza storica di Elvis a portare un grosso contributo alla causa. Il podio è chiuso da Charlie Shultz, padre dei Peanuts con 37 mln di dollari.

Nella top 5, però, c'è anche Bob Marley, l'artista reggae più famoso al mondo, diventato a sua insaputa parte di un impresa capitalista (chissà quanto ne sarà contento) che produce oggetti col suo nome e che lo lancia di diritto tra gli artisti più ricchi. Su Forbes la classifica completa.