399 CONDIVISIONI

Maurizio Costanzo, la passione per la radio e le sue canzoni: scrisse Se Telefonando

Maurizio Costanzo, morto oggi a 84 anni, nel corso della sua vita ha scritto numerose canzoni. È stato anche autore, con Giorgio De Chiara, di “Se Telefonando” di Mina.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Cristina Somma
399 CONDIVISIONI
ROME - MAY 30: Maurizio Costanzo attends the auction Art For Peace in support of Soleterre Strategie di Pace charity organization at the Hotel de Russie on May 30, 2008 in Rome, Italy. (Photo by Elisabetta Villa/Getty Images)
Maurizio Costanzo (Photo by Elisabetta Villa/Getty Images)

Maurizio Costanzo aveva iniziato giovanissimo la sua carriera nel mondo del giornalismo, nel corso della sua vita è stato anche autore dei testi di brani celebri, interpretati da artisti importanti. Appassionato di radio e di musica fin da ragazzo, a soli 22 anni ha cominciato a collaborare con la rivista Tv Sorrisi e Canzoni. Pochi anni dopo gli è stato affidato un programma radiofonico: è stato autore di Canzoni e Nuvole di Radio Rai. Il primo testo creato da lui per una canzone risale al 1958, il brano si intitola Fantastica ed è stato scritto in collaborazione con Giuseppe Bentivoglio, mentre gli interpreti sono stati Johnny Dorelli, Natalino Otto, Gino Lapilla e Fred Buscaglione.

Il testo più importante di cui è stato co-autore Costanzo, morto oggi, però è Se telefonando, il brano del 1966 interpretato da Mina e scritto in collaborazione con Giorgio De Chiara. La canzone è stata arrangiata e musicata da Ennio Morricone, ma originariamente il testo era leggermente diverso. A raccontarlo in un'intervista è stato proprio Maurizio Costanzo, il quale ha spiegato che al momento della registrazione si resero conto, cantante e autori, che il verso "Poi nel buio la tua mano d'improvviso sulla mia" poteva lasciar intendere quello che non era, quindi dare spazio a doppi sensi e a una possibile censura che a quel tempo era una consuetudine. Il timore fu profondo perché la canzone doveva diventare la sigla della prima edizione della trasmissione radiofonica Gran Varietà. Costanzo quindi risolse il problema, correggendo il testo, trasformando la frase al plurale, rendendola com'è oggi nella sua versione più celebre: "Poi nel buio le tue mani d'improvviso sulle mie". In studio di registrazione Mina però decise di incidere entrambe le versioni, anche se quella che riscosse successo fu la seconda, quella definitiva. La prima venne pubblicata solo in un secondo momento in una raccolta di Mina chiamata Mina Gold 2, uscita nel 1999.

Due anni dopo dal successo di Se Telefonando, cantata anche in una versione francese da Françoise Hardy nel 1966, Costanzo ha scritto un testo interamente di suo pugno, chiamato Dietro-front e interpretato da Rocky Roberts. Poi ha firmato, insieme con Fiorenzo Fiorentini e Mino Reitano il brano cantato da quest'ultimo e pubblicato nel 1969, dal titolo Non aver nessuno da aspettare. Ancora, ha scritto Dammi mille baci per i Ricchi e Poveri nel 1971, L'elefante non dimentica per Baba Yaga e Christian De Sica nel 1975 e nello stesso anno anche Facciamo Finta che, in collaborazione con Umberto Simonetta, interpretata da Ombretta Colli. Sempre per Colli, un anno dopo ha scritto, in collaborazione con Dino Verde, Luna Quadrata. Infine, l'ultimo brano scritto in quel periodo risale al 1980 e si intitola Ma, cantato da Toto Cotugno e co-firmato con Cristiano Minellono e Toto Cotugno.

Ha interrotto la sua carriera d'autore per più di un ventennio e ha ripreso a scrivere nel 2004, quando ha composto insieme con Nick The Nightfly, Semplicemente (Canto per te) interpretata da Andrea Bocelli. Non ha prodotto più testi nell'ultimo decennio, l'ultimo scritto completamente da solo risale al 2012 ed è stato quello interpretato da Marcella Bella, musicato da Corrado Castellari e Cristiano Malgioglio intitolato Da quando mi hai lasciata. La canzone parla di una donna che racconta a suo padre di quanto sia importante la passione. Ancora, due suoi testi scritti completamente da Costanzo sono usciti rispettivamente nel 2004 e nel 2006. Si tratta di "Passionalità", scritto per Mario Lavezzi e Veronica Paris e di "Quanto Ti Amo", musicato e cantato da Alex Britti.

399 CONDIVISIONI
Maurizio Costanzo e la passione per le tartarughe: perché le regalava a tutti gli ospiti dello show
Maurizio Costanzo e la passione per le tartarughe: perché le regalava a tutti gli ospiti dello show
Mauro Coruzzi, in arte Platinette: "Maurizio Costanzo, uomo malinconico divorato dalle passioni"
Mauro Coruzzi, in arte Platinette: "Maurizio Costanzo, uomo malinconico divorato dalle passioni"
Chi è Gabriele Costanzo, il figlio adottivo di Maurizio Costanzo e Maria De Filippi
Chi è Gabriele Costanzo, il figlio adottivo di Maurizio Costanzo e Maria De Filippi
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni