marilyn-manson
in foto: Marilyn Manson (Getty Images)

Marilyn Manson ha cancellato nove concerti a seguito dell'incidente di cui è stato vittima durante lo spettacolo a New York quando una parte della scenografia è crollata ferendolo e costringendolo a una corsa in ospedale. A confermarlo un comunicato stampa dei suoi rappresentanti, ripreso da Rolling Stone, in cui si legge: Marilyn Manson è obbligato a cancellare alcune delle sue date di ottobre del suo tour. Sabato notte, infatti, il grande performer è stato vittima di un incidente sul palco verso la fine del suo concerto all'Hammerstein Ballroom di New York che lo ha costretto a interrompere il concerto ed è stato subito trasportato in ospedale prima di tornare nella sua casa di Los Angeles per riprendersi".

Il ritorno il 15 ottobre

Manson dovrebbe tornare sul palco il prossimo 15 ottobre: "Gli spettacoli che vanno da quello di Boston, del 2 ottobre, a quello del 14 a Houston saranno riprogrammati a data da destinarsi. Manson spera di tornare al più presto sul palco. Nei prossimi giorni saranno date maggiori informazioni". Nelle scorse ore diversi video caricati sui social mostravano l'incidente del cantante, avvenuta mentre si esibiva nella sua celebre cover di "Sweet Dreams" degli Eurythmics, quando la scenografia – sulla quale si distinguono due grandi pistole – gli è crollata addosso, costringendo lo staff – che nel video si vede chiedere del ghiaccio – a sollevarla per liberare il cantante che è stato portato via in barella.

Il 6 ottobre il nuovo "Heaven Upside Down"

La tappa newyorkese era la terza della parte americana del suo tour, che anticipa l'uscita del suo nuovo album "Heaven Upside Down" che sarà disponibile nei negozi e online a partire dal prossimo 6 ottobre e che è stato lanciato dal singolo "We KNow Where You Fucking Live". Come per l’acclamato "The Pale Emperor" del 2015, Manson collabora nuovamente con il produttore e compositore cinematografico Tyler Bates.

La foto di Manson in barella