C'era molta attesa per la rilettura che Gigi D'Alessio ha fatto della sua "Como suena el corazón", una delle sue hit da 20 anni, ormai. Il cantante napoletano, infatti, ha scelto di riproporla in una versione completamente aggiornata, con l'aiuto di Clementino, per un duetto tutto partenopeo. E come promesso i due sono protagonisti anche del video che accompagna la canzone e che è stato pubblicato dopo una sessione di domande e risposte proprio con D'Alessio. Il video, girato a Positano, vede come protagonista al femminile Mariana Rodriguez, la modella e attrice venezuelana, protagonista di programmi come il Grande Fratello Vip, ma anche Matrix Chiambretti e Le Iene.

Il video con mariana Rodriguez

Il video, girato da Fabrizio Cestari, ha come location principale Positano, perla della costiera amalfitana, e da lì si sviluppa ovviamente in mare. Si comincia con una panoramica sulla cittadina e sulle sue bellezze, poi un drone vola sulla terrazza di un albergo dove Gigi D'Alessio dà il la alla canzone con il suo pianoforte. A quel punto la storia si dipana con Clementino che vede e si innamora di una ragazza bellissima interpretata proprio da Mariana Rodriguez che non si accorge dell'uomo che, dopo una corsa cinematografica – così come lo è la copertina del singolo – in moto d'acqua nelle acque antistanti Positano la raggiunge mentre prende il sole su un motoscafo.

La collaborazione con Clementino

Il brano, come noto, è una canzone inclusa nell'album del 2000 "Quando la mia vita cambierà", uno dei più famosi del cantante napoletano. E per festeggiare i 20 anni e anche per dimostrare come quelle sonorità latine tanto di moda in questi ultimi anni le abbia comprese un po' di anni prima, D'Alessio ha scelto di riproporla e di farlo con uno dei nomi di punta del rap italiano, ovvero Clementino. Il rapper campano, infatti, ha impreziosito questa nuova versione con una serie di strofe completamente nuove e paradigmatiche di uno stile personalissimo che ne ha fatto uno dei rappresentanti più rispettati della scena nazionale.