829 CONDIVISIONI
Attentato a Manchester del 22 maggio 2017
24 Maggio 2017
15:41

Marco Mengoni sull’attentato di Manchester: “Difenderemo la nostra magia, la Musica”

Anche Marco Mengoni è intervenuto sull’attentato di Manchester, dove 22 persone hanno perso la vita: il cantante ha voluto esprimere solidarietà e fare una riflessione sulla volontà di attaccarci quando siamo inermi a seguito di una gioia come quella che dà la musica.
A cura di Redazione Music
829 CONDIVISIONI
Marco Mengoni in concerto (LaPresse)
Marco Mengoni in concerto (LaPresse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Attentato a Manchester del 22 maggio 2017

Continuano ad arrivare messaggi di solidarietà da parte dei cantanti, rimasti senza parole, come tutti, dopo l'attacco avvenuto nella nottata tra lunedì e martedì a Manchester, quando una bomba è esplosa nel foyer della Manchester Arena, dove era appena terminato il concerto di Ariana Grande, provocando 22 morti e oltre 120 feriti in quello che è uno dei peggiori attentati terroristici della Storia inglese. Subito dopo la strage sono tanti quelli che si sono riversati in rete e sui propri social, da Taylor Swift a Miley Cyrus, passando per Morrissey e gli italiani Laura Pausini, Tiziano Ferro e tanti altri, hanno voluto solidarizzare con la cantante ed esprimere il proprio cordoglio per le vittime dell'attentato, ma soprattutto in molti hanno cercato di dire qualche parola in più su una strage che ha colpito, ancora una volta, come successo al Bataclan di Parigi, nel 2015, un luogo simbolo dell'aggregazione giovanile occidentale.

Oggi è intervenuto anche Marco Mengoni che ha sottolineato proprio questo aspetto, quello della magia che segna la fine di un concerto, quando "La tensione positiva si trasforma in liberazione" e si comincia ad abbattere le proprie barriere per condividere quei momenti di gioia, rendendoci per un attimo inermi:

Il momento della fine di un concerto è un momento di magia. La tensione positiva si trasforma in liberazione. Cadono le nostre piccole barriere, fatte di concentrazione, stress e passione. Tutti ci ritroviamo dietro il palco per condividere opinioni, gioie, tensioni. E’ la festa di tutti, della crew, della band, dello staff. Dei fan che escono stanchi e felici. Attaccare questo momento della festa significa attaccarci quando siamo inermi, senza difese. Soli, appunto, nella nostra magia. Noi continueremo a difenderla insieme, attraverso la Musica.

829 CONDIVISIONI
F4 Shorts - Manchester
F4 Shorts - Manchester
79 di Comics
Manchester contro i pregiudizi, un giovane musulmano regala abbracci ai passanti
Manchester contro i pregiudizi, un giovane musulmano regala abbracci ai passanti
Manchester, i tatuaggi della solidarietà: un'ape per le vittime dell'attentato
Manchester, i tatuaggi della solidarietà: un'ape per le vittime dell'attentato
7.112 di Cronaca Estera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni