15 Maggio 2014
12:10

Mannarino: “In ‘Al Monte’, rispetto al passato, c’è una possibilità in più” (VIDEO)

Il 13 maggio è uscito il terzo album di Alessandro Mannarino, “A monte”, un lavoro molto atteso dopo i successi di “Bar della rabbia” e “Supersantos”. Fanpage ha fatto qualche domanda al cantautore.
A cura di Francesco Raiola
Alessandro Mannarino (foto di Simone Cecchetti)
Alessandro Mannarino (foto di Simone Cecchetti)

Un ritorno attesissimo quello di Mannarino, con "A monte", terzo album dopo "Bar della rabbia" (2009) e "Supersantos" (2011), uscito il 13 maggio. Un album che è la naturale continuazione dei primi due, come dice lo stesso Mannarino, dove col primo raccontava "una ribellione sgangherata, quella dell’osteria e del vino. Nel secondo, Supersantos, mi trovavo al di fuori dell’osteria, per la strada, nella città. Io non me lo sono mai aspettato tutto questo, poi però succede". Il terzo riprende un luogo simbolico nella letteratura, quello del monte, appunto "affrontando il mondo in cui vivo con gli occhi di uno straniero".

Un album che potrebbe sembrare più cupo dei precedenti, ma che non lo è, come specifica lo stesso cantautore romano ai microfoni di Fanpage: "Erano più cupi ‘Bar della rabbia' o ‘Supersantos', forse più allegri musicalmente, ma qua c'è una possibilità in più" e specifica che "c'è la possibilità di guardare quello che ci circonda e di prendere le distanze e di liberarsi da zavorre, da concetti a cui siamo assuefatti da quando nasciamo e ci sembrano normali, anzi che facciano il nostro bene, quando, invece, magari ci distruggono e ci fanno diventare animali".

Lo spiega bene David Riondino quello che succede con questo nuovo album: "In questo “Al Monte”, Mannarino alza il tiro, le domande sono precise, le risposte sintetiche e intense. C’è un’idea teatrale del mondo, l’Impero. Ci sono simboli forti e densi, c’è un’intenzione teatrale, c’è un racconto. E c’è, naturalmente, il suo viaggio personale sotto ‘Le Stelle', la costruzione di una filosofia della vita, e di uno stile adatto a raccontare e condividere quel che si impara".

Instore tour

Intanto Mannarino continua gli Instore per presentare l'album, in attesa delle prime date ufficiali del tour in cui, dice: "Me voglio divertì'": 15 maggio a Bari (La Feltrinelli – via Melo 119 – ore 18.30); 16 maggio a Palermo (La Feltrinelli – via Cavour, 133 – ore 18.00); 17 maggio a Napoli (La Feltrinelli – Piazza dei Martiri – ore 18.00).

Tracklist dell'album

“Malamor”
“Deija”
“Gli Animali”
“L’Impero”
“Scendi giù”
“Gente”
“Signorina”
“Al Monte”
“Le Stelle”

Intervista: Diletta Parlangeli

Riprese e montaggio: Annalisa Perla

Mannarino chiude l'"Al Monte live": Roma e poi Napoli
Mannarino chiude l'"Al Monte live": Roma e poi Napoli
Arrestato Mannarino per resistenza a pubblico ufficiale
Arrestato Mannarino per resistenza a pubblico ufficiale
Mannarino: festa popolare
Mannarino: festa popolare
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni