Maluma uscirà a breve con il nuovo album "11.11", anticipato dal successo del singolo "HP" – oltre 250 milioni di visualizzazioni su Youtube – e seguito dell'album "FAME" che si è aggiudicato il Latin Grammy per il “Best Contemporary Pop Vocal Album” anche grazie al successo di singoli come "Felices Los 4" e "Corazón", senza contare le collaborazioni importanti come quelle con  Shakira in “Chantaje”, con Ricky Martin in “Vente Pa’ Ca”. In anni in cui la musica latina è uno dei maggiori fenomeni internazionali, grazie anche ai cambiamenti discografici che hanno portato lo streaming a essere fondamentale nella dieta musicale delle persone e nelle classifiche, il cantante colombiano è riuscito a ritagliarsi un posto importante in un panorama sempre più competitivo. L'ultima dimostrazione è stata la voglia di Madonna di averlo al suo fianco in "Medellin", il singolo con cui ha lanciato il suo nuovo album "Madame X". Abbiamo chiesto a una delle più note youtuber italiane, Greta Menchi – fresca della pubblicazione del suo primo singolo "Fuori di me", che anticipa il suo primo progetto musicale -, di intervistare il cantante, che a Parigi ha presentato alla stampa il suo nuovo album.

Dici che non fai reggaeton, ma quello che canti è Maluma Style, lo spiegheresti al pubblico italiano cos'è?

Sapete che faccio reggaeton, è uno dei miei stili, ma penso di avere il mio stile, non voglio che le persone mi conoscano solo per il reggaeton, perché mi piace fare salsa, pop, hip hop e certamente mi piace fare reggaeton, ma grazie a Dio faccio generi diversi, quindi domani non vorrei che le persone pensassero a me come a uno che fa solo un tipo di musica.

Non vuoi essere rinchiuso in un genere, insomma…

Esatto, la gente deve sapere che il prossimo singolo sarà diverso da HP e il prossimo sarà diverso ancora.

Hai sempre saputo di riuscire a farcela o hai mai avuto qualche dubbio.

All'inizio della mia carriera è stato difficile, molte radio non passavano i miei pezzi, mi hanno detto di no, ma penso che fosse normale, succede quando sei agli inizi, ma questo ti rende più forte. Oggi grazie a tutti quelli che mi hanno detto di no sono diventato più forte e li ringrazio.

Che cosa conosci della musica italiana?

Poche cose, non l'ho mai ascoltata bene, ma quando vado in Italia sento sempre una forte connessione con i musicisti del posto. Conosco Il Volo, sono miei amici, quando andiamo alle cerimonie della musica a Miami li incontro, sono molto talentuosi, li rispetto.

Qual è il social più importante per promuoverti?

Direi che sono tutti importanti, ma quello che uso di più è Instagram, ci trascorro molto tempo, ogni giorno. Mi piace postare un po' di cose, è importante comunicare col proprio pubblico; sono nato e cresciuto nell'epoca dei social media, cerco di prenderne il massimo, per stare in contatto coi miei fan.

Il commento più strano che hai ricevuto?

Riesco a leggere solo i primi, è impossibile leggere 20 mila commenti, mi piacciono tutti, anche gli hater.