45 CONDIVISIONI

Madonna manda sms durante un film: bandita per sempre dalla catena di cinema

Una catena di cinema texana interdice alla cantante di tornare nelle proprie sale dopo che la popstar aveva disturbato il pubblico dell’anteprima di “12 Years A Slave” di Steve McQueen, mandando compulsivamente messaggini.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
45 CONDIVISIONI
Immagine

Madonna è colpevole di Sms compulsivo. La pena: essere bannata da una catena di cinema. La The Alamo Drafthouse, catena di cinema texana ha vietato alla cantyante di presentarsi nelle sue sale, almeno finché non chiederà scusa alle persone che ha disturbato.

Durante la prèmiere di "12 Years A Slave", film di Steve McQueen sul violinista Solomon Northup che si teneva al Walter Reade Theater del Lincoln Center di New York, la cantante avrebbe passato tutto il tempo a mandare messaggi disturbando i vicini che si sarebbero lamentati. A quel punto Madonna avrebbe risposto in maniera sgarbata: "È per lavoro, schiavo!" senza smettere di messaggiare

La catena, riporta il Guardian, è nota per la sua politica stringente contro le persone che non rispettano le regole, e quella di non disturbare i vicini è una regola d'oro. A quel punto non hanno potuto fare altro che impedire alla cantante l'accesso a tutti i locali della catena. Lo stesso vice presidente dell'azienda ha twittato: "Finché non si scuserà col pubblico, Madonna è interdetta dal guardare i film" che inizialmente doveva essere una battuta, col passare del tempo è diventato un imperativo e spiega: "Sono serio, ma non credo che questo la colpisca più di tanto"

45 CONDIVISIONI
Malore e spavento per Rita Ora durante un set fotografico per Madonna
Malore e spavento per Rita Ora durante un set fotografico per Madonna
Servillo e Sorrentino al cinema, guardano il loro film come comuni spettatori
Servillo e Sorrentino al cinema, guardano il loro film come comuni spettatori
E' Shining il film più pauroso di sempre, seguono L'esorcista e Nightmare
E' Shining il film più pauroso di sempre, seguono L'esorcista e Nightmare
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views