22 Luglio 2022
16:10

“L’uocchie tuoje”, la canzone di Jovine e Tartaglia è un inno alla libertà e a un mondo migliore

Jovin e eTartaglia tornano con “L’uocchie tuoje”, singolo che li vede duettare in un inno alla libertà e alla ricerca di un mondo migliore.
A cura di Redazione Music

Si chiama "L'uocchie tuoje" il nuovo brano di Valerio Jovine, voce storica del reggae italiano che ha anche calcato il palco di The Voice, e di Tartaglia, artista partenopeo, autore di "Range Fellone". È la prima collaborazione ufficiale tra i due artisti che vede alla produzione D4F0ur. Un ritorno al reggae napoletano di Jovine dopo aver esplorato altre sonorità in brani come "Come LeBron James" e "Rock and Roll". Su sonorità reggae Jovine e Tartaglia hanno scritto un brano che guarda alla libertà, un inno alla bellezza delle cose semplici ma soprattutto la voglia di un mondo diverso, migliore.

"Si c’imma salvà, chistu munno addà cagnà. I’ ‘o voglio tale e quale all’ uocchie tuoie" cantano i due artisti accompagnati da Giuseppe Spinelli (chitarra), Massimo JRM Jovine (basso), Antonio Esposito (batteria), Enzo Anastasio (sax) e Gianfranco Campagnoli (tromba). Mastering Alessio Buso. Del brano è disponibile anche un video, girato da Gianluigi Sorrentino, che partendo dal testo della canzone riprende proprio la voglia di un ritorno alla natura selvaggia.

Il testo di L'uocchie tuoje

Io dint’ ‘a ll’ uocchie tuoie veco poste luntane
addò nun ce sta ‘a ‘uerra e ‘a gente se dà na mano
io dint’ ‘a ll’ uocchie tuoie ce veco pure a me,
veco na verità ca ‘a gente nun vo’ sapè
e all’ improvviso trovo tutte
‘e suonne c’ aggio perzo chella notte.
S’ arapene, t’ ‘e pporto e me ne fotto.
Nun è mai tarde si currenno tu vaie appriesso a’ libertà.
Dint’ all’ uocchie tuoie i’ veco ‘a sincerità
‘e chi nun se vo’ maie arrennere
nun se vo’ fermà.
Veco l’ingenuità, veco l’ umanità,
tutto chello ca nun ce sta.

Io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
Voglio ancora sta cca.
Voglio andare al di là
delle cose, dint’ all’ uocchie tuoie voglio affunnà.

Aggio visto ‘a pace,
ca t’asceva ‘a dint’ all’ uocchie
comm’ a na lacrima ‘ncopp’ a chistu munno,
chiagne chi ancora ce vede
e dint’ ‘e nuttate nere
tene ‘a luce e chi ce crede,

te veco int’ a tutte ‘e vvite,
terre rare nasceno, ‘e bellezze
se spartano ‘e ricchezze,
‘e mmano no, nun sparano,
ma abbracciano ogni core
che sta a piezzo
cusute d’ ‘e carezze.
Si c’ imma salvà
Chistu munno addà cagnà.
I’ ‘o voglio tale e quale all’ uocchie tuoie
All’ uocchie tuoie.

Io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
e stu munno già saie ca se cagnarrà maie,
‘o voglio tale e qualle all’ uocchie tuoie.

Uocchie ca partono,
raccontano na storia,
s’ appassionano
e nun cagnano maie,
nun cagnano maie.
E quanno tornano se portano culure e cultura
ma nun cagnano maie,
nun cagnano maie.

Uocchie ‘int’ all’ uocchie
Se guardano,
se capisceno
pure si nun parlano,
e ogni juorno torno a nascere dint’ all’ uocchie tuoie.

Io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
dint’ all’ uocchie tuoie.
Io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie.
Voglio ancora sta cca,
voglio andare al di là
delle cose, dint’ all’ uocchie tuoie voglio affunnà.
Io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
io veco nu munno diverso dint’ all’ uocchie tuoie,
e stu munno già saie ca se cagnarrà maie.
‘O voglio tale e quale all’ uocchie tuoie.

Eurovision 2022, il ricavato della canzone Stefania dei Kalush Orchestra andrà in beneficenza
Eurovision 2022, il ricavato della canzone Stefania dei Kalush Orchestra andrà in beneficenza
Paola Turci canta
Paola Turci canta "Fatti bella per te" con Jovanotti al Jova Beach Party
Soldato ucraino canta sotto le bombe Stefania, il brano dei Kalush Orchestra vincitori dell'Eurovision
Soldato ucraino canta sotto le bombe Stefania, il brano dei Kalush Orchestra vincitori dell'Eurovision
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni