25 Gennaio 2018
11:56

Luca Guadagnino, da Paola e Chiara a Elisa: tutti i video del candidato agli Oscar

Paola e Chiara, Elisa e Irene Grandi possono vantare nel curriculum la regia dei propri video di un candidato agli Oscar, quel Luca Guadagnino che concorrerà quest’anno col suo “Call me by your name”.
A cura di Redazione Music

Grazie al regista Luca Guadagnino l'Italia avrà uno spazio importante nella corsa ai prossimi Premi Oscar 2018 per cui il suo ultimo film "Call me by your name" – che chiude la trilogia formata da "Io sono l'amore" (uscito nel 2009 e candidato anche ai Golden Globes e ai BAFTA nella sezione ‘Miglior film straniero') e "A Bigger Splash" (nel 2015) – è candidato con quattro nomination importanti: miglior film, miglior attore per Timothée Chalamet, miglior sceneggiatura non originale e miglior canzone ("Mystery of Love" cantata da Sufjan Stevens). Insomma, un risultato importante per il regista che probabilmente è più noto all'estero che in Italia, se non tra gli addetti ai lavori o, chissà, tra gli appassionati di musica.

I video con Elisa

Sì, perché Guadagnino ha girato anche alcuni video musicali per quattro artiste italiane: la coppia formata da Paola e Chiara, Elisa e Irene Grandi. Nel 2000, infatti, il regista candidato all'Oscar ha diretto le riprese dei video di due canzoni molto diverse tra loro, ovvero "Asile's World" di Elisa e "Vamos a bailar (Esta vida nueva)" di Paola e Chiara, ma per la prima ha girato anche quelli di "Luce (tramonti a nord est)", "Broken" e "Swan". In quello di "Asile's World" Guadagnino riprende la cantante mentre passeggia per le strade di Milano cantando e comportandosi in maniera bizzarra con le persone che incrocia, fino a una ‘doccia' della liberazione in una fontana, mentre in "Luce (tramonti a nord est)", il regista mette la cantante in una foresta e le fa ‘ballare' una coreografia molto fisica, basata su mosse di wushu, un'arte marziale cinese, assieme all'attore Giorgio Pasotti.

In "Broken", Guadagnino continua a far passeggiare Elisa, ma questa volta nei suoi luoghi natali, tra  Grado, Trieste e Monfalcone (come si legge su Wikipedia), attorniata da amici e intervallandola anche con immagini in cui la cantante suona la chitarra, mentre in "Swan", canzone che fa da colonna sonora al film dello stesso regista "Melissa P.", Elisa suona ed è intervallata da scene del lungometraggio.

Tra Paola e Chiara e Irene Grandi

Ma il regista, appunto, ha collaborato anche con Paola e Chiara e con Irene Grandi in "Sconvolto così" del 2001: nel primo l'idea è quella di dare risalto alle due ragazze, ponendole in una festa in una casa con piscina, mentre per quanto riguarda il video della Grandi, Guadagnino racconta il risveglio di una coppia formata dalla stessa cantante e da un giovanissimo Claudio Santamaria. L'ultimo che gli si può attribuire è proprio "Mistery of love", canzone cantata da uno dei cantautori americani più talentuosi, Sufjan Stevens, e il cui video è composto da immagini del film candidato.

https://www.youtube.com/watch?v=TMDO7zg4i3o
https://www.youtube.com/watch?v=2BXG8O-QlqA
Oscar 2018 a
Oscar 2018 a "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino per la sceneggiatura di James Ivory
Call me by your name, l'Italia di Luca Guadagnino concorre agli Oscar 2018
Call me by your name, l'Italia di Luca Guadagnino concorre agli Oscar 2018
Quattro nomination agli Oscar 2018 per
Quattro nomination agli Oscar 2018 per "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino
3.012 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni