Arrivano le prime reazioni social da parte degli artisti sulla morte di Maria Paola Gaglione, la diciottenne di Caivano rimasta uccisa venerdì scorso dopo uno speronamento stradale col fratello. Era a bordo di un motorino assieme al compagno, Ciro, con il quale era fidanzata da qualche tempo. La violenza del fratello e il suo pensiero sulla relazione della sorella ha scatenato il dibattito sui social sulla transfobia. Uno dei primi ad esprimere la propria opinione è stato nelle ultime ore Lodo Guenzi, il frontman dello Stato Sociale, che ha pubblicato un post su Instagram in cui ha spiegato la propria visione.

La denuncia sui social

Io davvero non ne posso più. Non capisci un uomo che sta con uomo? Cazzo tuoi. Non capisci una donna che sta con una donna? Cazzi tuoi. Non capisci un uomo che era una donna? Una donna con uomo? Una donna che era un uomo con un uomo che era una donna? Un bianco con un nero? Un verde con un giallo? Un grigio con un bordeax? Cazzi tuoi, problemi tuoi, limiti tuoi, paranoie tue. La gente si ama come cazzo le pare, a nessuno fotte niente ne deve fottere niente delle opinioni su come si dovrebbe amare, fare sesso, stare insieme, vestire e sentirsi. Cazzi tuoi. Puoi anche non capire delle cose, non mi importa, basta che ti fai da parte e lasci vivere le persone come vogliono. Davvero, abbiamo così poco tempo da vivere che passarlo a sindacare come dovrebbero vivere gli altri è davvero da coglioni. “Ama e fa ciò che vuoi”. Lo diceva un santo, e qualcuno ancora ci vede il diavolo. #caivano #love #rocknroll

A post shared by Lodo Guenzi (@influguenzer) on

Il cantante emiliano ha espresso la sua insoddisfazione verso una società che non riesce ad accettare l'amore in tutte le sue declinazioni: "Io davvero non ne posso più. Non capisci un uomo che sta con uomo? Cazzi tuoi. Non capisci una donna che sta con una donna? Cazzi tuoi. Non capisci un uomo che era una donna? Una donna con uomo? Una donna che era un uomo con un uomo che era una donna? Un bianco con un nero? Un verde con un giallo? Un grigio con un bordeaux? Cazzi tuoi, problemi tuoi, limiti tuoi, paranoie tue". L'attacco frontale di Lodo Guenzi ha scatenato non pochi commenti sotto il post di Instagram, divisi tra chi condanna l'ignoranza dell'uomo, e chi si complimenta per la schiettezza del cantante.

"Ama e fa ciò che vuoi"

Lodo Guenzi ha rincarato la dose, chiedendosi le motivazioni dell'odio verso ciò che viene avvertito come diverso, ma soprattutto si è chiesto come si fa a perdere tempo prezioso della propria vita in questi giudizi: "La gente si ama come cazzo le pare, a nessuno fotte niente ne deve fottere niente delle opinioni su come si dovrebbe amare, fare sesso, stare insieme, vestire e sentirsi. Cazzi tuoi. Puoi anche non capire delle cose, non mi importa, basta che ti fai da parte e lasci vivere le persone come vogliono. Davvero, abbiamo così poco tempo da vivere che passarlo a sindacare come dovrebbero vivere gli altri è davvero da coglioni. ‘Ama e fa ciò che vuoi'. Lo diceva un santo, e qualcuno ancora ci vede il diavolo".