10 CONDIVISIONI

Lo spaventoso incidente d’auto che ha coinvolto Tedua: il rapper salvo per miracolo

Le immagini avrebbero potuto preannunciare un catastrofico incidente e invece Mario Molinari, in arte Tedua, sembra essersi salvato grazie agli airbag della propria auto, schiantatasi nelle scorse ore in autostrada, dopo un incidente a 120 chilometri orari. Il rapper ha rassicurato i fan sulle proprie condizioni, affermando di non esser mai stato così vicino alle porte dell’Inferno della Divina Commedia.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
10 CONDIVISIONI
Immagine

Immagini spaventose e la preoccupazione dei fan sembrano aver accompagnato le ultime ore del rapper genovese Tedua, nome d'arte di Mario Molinari, che ha postato su Instagram alcune immagini dell'incidente stradale che lo ha coinvolto. Un grande spavento che fortunatamente non ha portato ad alcuna conseguenza, un episodio però che sarebbe potuto peggiorare, se non fossero venuti in aiuto gli airbag della sua auto, andata completamente distrutta. Il rapper ha ironizzato qualche ora dopo nelle storie, spiegando come ha evitato l'impatto fatale: "Sono ancora sotto shock ma sto benissimo davvero, mi han fischiato un po’ le orecchie per l’airbag, ma comunque meno di quando ascolto certi dischi, ok sto sdrammatizzando".

L'incidente e la metafora dell'Inferno della Divina Commedia

Le foto dell'auto distrutta avrebbero potuto far presagire il peggio e invece lo stesso Tedua, coinvolto nell'incidente, ha subito rassicurato i fan sulle sue condizioni di salute dopo l'impatto in autostrada. Come ha raccontato, il rapper avrebbe mantenuto una velocità di corsia attorno ai 120/130 chilometri, ma la strada bagnata e l'acquaplanning hanno fatto il resto. L'impatto incredibile dell'auto, con i parafanghi e il paraurti completamente distrutti, potrebbero spiegare il pericolo corso dal rapper genovese, salvato solo grazie all'aiuto di cintura e airbag come ha rivelato: "Sono ancora sotto shock ma sto benissimo davvero, mi han fischiato un po’ le orecchie per l’airbag, ma comunque meno di quando ascolto certi dischi, ok sto sdrammatizzando". Nel post che ha poi pubblicato su Instagram, in cui ha mostrato le foto dell'auto e una foto sua illeso, senza alcun graffio, il rapper ha parlato anche di quanto sia stato vicino alla morte: "LA Divina Commedia non è mai stata così vicina alle porte dell’inferno. Caronte non era il mio turno. Ragazzi I’m safe, non mi sono fatto niente e nessuno oltre a me è rimasto coinvolto. La vita è troppo breve per odiare l’altro uomo, be careful".

Clementino, Speranza e Ghali tra i primi messaggi di solidarietà

Non sono tardati ad arrivare i messaggi di solidarietà su Instagram, con un sacco di colleghi vicini al rapper genovese per esprimere la loro vicinanza dopo questo incredibile incidente. Tra i primi sicuramente il rapper Clementino e il producer Dat Boi Dee, che hanno lasciato un cuore nei commenti al post di Instagram, ma non solo. Anche il rapper casertano Speranza, con cui Tedua ha collaborato in "A la muerte", ha commentato: "È solo ferro, basta che le ossa stanno bene. Andiamo avanti". Poi è arrivato il turno di Gemitaiz e Ghali con il secondo rinfrancato dalle immagini in ottima salute di Tedua: "È bello che ce lo stai raccontando." Ma poi anche Emis Killa, Mecna, Ghemon e Tormento che ha commentato: "Che paura brother, sei stato grande anche in questo caso". Insomma, tutto bene ciò che finisce bene.

10 CONDIVISIONI
Alyssa Milano di Streghe coinvolta in un incidente d'auto a causa di un infarto, ricoverato lo zio
Alyssa Milano di Streghe coinvolta in un incidente d'auto a causa di un infarto, ricoverato lo zio
Incidente per Valentino di Matt & Bise, schianto in auto con la compagna incinta
Incidente per Valentino di Matt & Bise, schianto in auto con la compagna incinta
In attesa de La Divina Commedia, Tedua attraversa i gironi dell'inferno con "Don't Panic"
In attesa de La Divina Commedia, Tedua attraversa i gironi dell'inferno con "Don't Panic"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views