Liam Gallagher e Noel Gallagher fanno davvero sul serio. Gli Oasis potrebbero ricongiungersi nel 2022, a rivelarlo è proprio Liam Gallagher. In un tweet, il frontman storico degli Oasis annuncia la fine della sua carriera solista dopo il terzo album e poi la notizia vera: "Noel mi ha chiamato pregandomi di riformare gli Oasis nel 2022".

Le dichiarazioni di Liam Gallagher

Le dichiarazioni di Liam Gallagher stanno facendo il giro del mondo. Le parole del frontman fanno seguito a quelle "twittate" nel dicembre 2019, che già avevano fatto capire che ci fosse nell'aria un vento di pace: "Il piccoletto ha minacciato di prendersi un anno sabbatico, cosa che gli raccomando caldamente. Darà alla sua testa una bella scossa e bingo saremo in pista l'anno successivo".

L'apertura di Noel Gallagher

Solo fino a un anno fa, ripensare per l'ennesima volta agli Oasis di nuovo insieme poteva sembrare fantascienza. Eppure proprio Noel Gallagher ha utilizzato per la prima volta toni concilianti parlando di Liam: "La riconciliazione è sempre una cosa buona. La nostra famiglia non è mai stata unita. Ma non conosco nessuno, nanche una singola persona, che viva in una famiglia perfetta". 

Le carriere da solisti

Proseguono le carriere da solisti per entrambi. Noel Gallagher ha di recente pubblicato "Wandering Star", singolo a tema natalizio, preceduto dall'EP "This is the place" (che contiene cinque tracce in tutto). Liam Gallagher ha invece pubblicato nel 2019 l'album "Why Me? Why Not.", suo secondo album solista dopo "As You Were". È atteso in concerto in Italia, a Milano (Mediolanum Forum) e Roma (Palazzo dello Sport) il 15 e 16 febbraio 2020. Dopo il nuovo tweet di Liam, tutti si aspettano un annuncio che potrebbe segnare un nuovo capitolo per la storia del brit-pop.