Dodi Battaglia proseguirà il suo tour dopo i problemi annunciati nei giorni scorsi. L'ex Pooh, infatti, aveva scritto sui suoi social che avrebbe cancellato i suoi live a causa di un fraintendimento con chi gestiva i live e con la band, prima di fare retromarcia e comunicare il cambio di agenzia e la volontà del gruppo di restare con lui: "Ciao a tutti, è con dolore e rammarico che vi comunico che il signor Aldo Ciavarella e la band con la quale ho lavorato negli ultimi anni hanno deciso di annullare il tour ‘PERLE – Mondi senza età'. A breve prenderò decisioni importanti in merito. Per il rimborso dei biglietti siete pregati di rivolgervi alle abituali prevendite" aveva scritto qualche giorno fa.

I problemi dell'ex Pooh

Sempre in quel post, aveva aggiunto che la band, a differenza di quanto comunicato, non ne sapeva niente ed era stata tirata in mezzo senza essere stata veramente consultata: "Ci tengo a precisare che la decisione di annullare il tour “Perle” è stata presa dal signor Aldo Ciavarella parlando anche a nome della band. La stessa band mi ha fatto sapere che tale decisione è stata presa senza che i componenti potessero esprimersi in merito".

Il tour di Dodi Battaglia prosegue

Alla fine, però, tutto è rientrato e i fan dell'ex Pooh potranno continuare a vederlo esibirsi live: "Dopo tutte le comunicazioni pubblicate mercoledì 8 gennaio, voglio rassicurare e informare tutti i miei fan che mi stavano aspettando per le nuove date del tour teatrale ‘PERLE – Mondi senza età', che la tournée prosegue regolarmente" ha scritto battaglia, specificando che "Ho siglato un accordo con una nuova agenzia, che si occuperà dei prossimi impegni live. L'agenzia è la Gianni Strano Management, unica autorizzata a rappresentarmi fino alla fine del 2020". A quel punto le scuse con i fa: "Mi scuso anche a nome della band per i disguidi accaduti in questi giorni, non causati dalla nostra volontà. Per tutte le date sono validi i biglietti già acquistati, anche per la data del 10 gennaio a Lamezia Terme (CZ) posticipata al 27 Febbraio 2020".