Laura Pausini ha ricevuto nella serata di ieri, 28 febbraio 2021, l'ennesimo e importante riconoscimento della sua carriera: il brano "Io sì", colonna sonora del film "La vita davanti a sé" di Edoardo Ponti, è stato premiato come miglior canzone originale ai Golden Globe 2021. La canzone, frutto di una collaborazione di Diane Warren, la stessa Laura Pausini e Niccolò Agliardi, rappresentava l'unica candidatura del film italiano ai noti premi americani.

L'emozione di Laura Pausini

La cantante non ha potuto fare a meno di ringraziare con un lungo post pubblicato su Instagram coloro che hanno contribuito a questa incredibile vittoria e, infatti, ha iniziato col rivolgere la sua gratitudine alla Hollywood Foreign Press Association che stabilisce a chi vadano affidati i premi per ogni categoria selezionata: "Non ho mai sognato di vincere un Golden Globe, non posso crederci. Grazie mille alla Hollywood Foreign Press Association. Voglio ringraziare Diane Warren dal profondo del mio cuore. È un onore incredibile poter ricevere un tale riconoscimento per la nostra canzone, e il fatto che sia la nostra prima collaborazione lo rende ancora più speciale. Grazie all'incredibile team #EdoardoPonti,  Niccolo Agliardi, Bonnie Greenberg." Non potevano mancare i ringraziamenti alle case di produzione del film, ovvero Netflix e Palomar.

Il ringraziamento a Sophia Loren e all'Italia

Se la prima parte del commento arrivato dopo l'annuncio della vittoria è di natura prettamente professionale, arrivano poi parole cariche di emozione con le quali la cantante ha espresso tutto la sua gioia per questo evento così inaspettato e di grandissima importanza. Laura Pausini rivolge si rivolge a Sophia Loren, la grande interprete del film che ha spopolato su Netflix, riscuotendo successo in tutto il mondo. Ma il ringraziamento più forte è quello che la cantante rivolge all'Italia, alla sua famiglia, la sua bambina, ma soprattutto a quella donna che è quasi trent'anni fa, vinse il Festival di Sanremo:

E tutta la mia gratitudine e rispetto alla meravigliosa #SophiaLoren, è stato un onore dare voce al tuo personaggio, per trasmettere un messaggio così importante, di accettazione e unità. Dedico questo premio a tutti coloro che vogliono e meritano di essere "visti".
A quella ragazzina che 28 anni fa ha vinto Sanremo e mai si sarebbe aspettata di arrivare così lontano.
All'Italia, alla mia famiglia, a tutti coloro che hanno scelto me e la mia musica, e mi hanno reso quello che sono oggi.
E alla mia bellissima figlia, che da oggi vorrei ricordare con la gioia negli occhi, sperando che cresca e continui sempre a credere nei suoi sogni.