28 Settembre 2021
11:02

La star K-Pop Youngbin e le affermazioni no-vax: prima le scuse e poi la marcia indietro

Dopo le affermazioni dei BTS su quanto fossero vicini alle persone che avevano paura del vaccino per il Covid-19, arrivano le parole di un’altra star K-Pop. Si tratta del fondatore e frontman del gruppo Sf9, Youngbin, che negli scorsi giorni aveva pubblicamente ammesso, in diretta streaming, le sue preoccupazioni sul vaccino. Dopo poche ore il video è stato cancellato, e il 27enne costretto a chiedere scusa pubblicamente con una lettera inviata alla sua fanpage.
A cura di Vincenzo Nasto

Dopo i BTS, anche un altro gruppo K-Pop è stato accusato per aver rilasciato dichiarazioni no-vax durante un evento internazionale, come una live streaming: stiamo parlando questa volta di Youngbin della boyband K-Pop Sf9, che lo scorso 27 settembre è intervenuto durante una livestream, diffondendo le sue preoccupazioni sul vaccino. Una scelta singolare, e che ha creato scompiglio, sia in diretta, sia sui social dopo poche ore, con la live cancellata definitivamente dal canale e con l'account di Youngbin sospeso dai social. Dopo poche ore, anche se alcuni fan del cantante avevano sottolineato come alcune delle frasi erano state prese senza il loro contesto, Youngbin ha voluto pubblicare le proprie scuse sulle affermazioni fatte in diretta mondiale, ma soprattutto ha fatto marcia indietro completamente sulla propria visione pandemica, affermando l'importanza del vaccino nella lotta al Covid-19.

Le affermazioni no-vax esclamate in diretta

Questa volta a cadere sulle posizioni no vax è stata un'altra star della musica K-Pop. Si tratta di Youngbin, il 27enne frontman e fondatore del gruppo Sf9, che negli scorsi giorni, durante una diretta con il proprio pubblico, ha commentato alcune notizie d'attualità, rilasciando anche alcune dichiarazioni sul Covid-19 e sulla funzionalità del vaccino. Durante la diretta, diventata virale su Twitter e cancellata dopo alcune ore dalla pagina ufficiale, Youngbin ha affermato: "Mi hanno detto che il vaccino ha fatto male alle persone, quindi non mi sono fatto vaccinare. Onestamente non credo che prenderò il COVID-19 anche se non mi vaccinato perché non sono esposto ai pericoli del COVID-19. Sono solo un po' spaventato perché molti dei miei conoscenti lo hanno contratto, ma sembra che tu possa prendere il COVID-19 anche se vieni vaccinato, quindi mi chiedo se devo farlo".

La marcia indietro e le scuse sui social

Parole che non sembrano esser state apprezzate sia dai componenti del gruppo, ma soprattutto dai fan del cantante sud coreano, anche se alcuni sottolineavano come le affermazioni di Youngbin fossero state estratte da un contesto più ampio. Alcuni utenti mostravano come il cantante in precedenza avesse affermato di aver provato a fissare un appuntamento per la vaccinazione, ma che non fossero disponibili le dosi. A causa delle numerose critiche il cantante costretto a cancellare il video e a scusarsi pubblicamente con una lettera inviata alla sua fanpage ufficiale, in cui ha dichiarato: "Mi dispiace aver fatto preoccupare tutti quelli che mi hanno seguito, con le mie parole sul vaccino. Poiché era una trasmissione in diretta guardata da molte persone, sto riflettendo profondamente sulle mie affermazioni e per questo chiedo scusa. Inoltre, mi vaccinerò il prima possibile e cercherò di correggere i miei errori. Starò più attento alle mie azioni e alle mie parole in futuro".

La star K-Pop Kris Wu è nei guai: confermato l'arresto per violenza sessuale su minori
La star K-Pop Kris Wu è nei guai: confermato l'arresto per violenza sessuale su minori
"Deve pensarci bene prima di diffondere bufale", Fauci contro le accuse no-vax di Nicky Minaj
"Deve pensarci bene prima di diffondere bufale", Fauci contro le accuse no-vax di Nicky Minaj
DaBaby e le affermazioni omofobe: prima le scuse, poi cancella il post Instagram pro LGBTQ+
DaBaby e le affermazioni omofobe: prima le scuse, poi cancella il post Instagram pro LGBTQ+
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni