Elodie (Matteo Rasero/LaPresse)
in foto: Elodie (Matteo Rasero/LaPresse)

Nei giorni scorsi Elodie è diventata ancora una volta virale per la sua esibizione a X Factor, ma sono mesi, ormai, che il nome della cantante è sulla bocca di chiunque si occupi di pop in Italia. Vuoi per i tormentoni a cui ha contribuito l'estate scorsa, vuoi per un racconto su di sé che maturando è riuscita a cambiare, vuoi per l'enorme cambiamento musicale che ha compiuto in questi anni, la percezione della cantante, ex concorrente di Amici e per un periodo quasi stella cadente del pop italiano, è drasticamente cambiata, come abbiamo anche avuto modo di dire nei mesi scorsi. Oggi Elodie è senza dubio una delle protagoniste della musica italiana e col tempo è stata anche una di quelle maggiormente in grado di prendere posizione sui temi d'attualità.

Educazione contro la violenza sulle donne

Non sempre è scontato che un cantante, specie se con un'ampia platea di pubblico, si esponga tanto quanto ha fatto lei. Invece Elodie se ne frega del consenso a tutti i costi e prende posizione anche a rischio di essere divisiva. Per questo non sorprende più che sia lei a essere chiamata quando si cerca qualcun* che possa raccontare quello che succede anche al di fuori della musica. In un'intervista a RTL 102.5, per esempio, ha voluto dire la sua sulla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne che cade il 25 novembre: "È giusto avere una data per ricordare la storia o gli eventi e significa che ce n’è bisogno, il tema è delicato e attuale stiamo cercando di evolverci tutti insieme, di aiutarci uomini e donne, donne tra donne, c’è ancora tanta strada da fare". La cantante ha anche spiegato, a proposito delle quote rosa di non amarle: "Dire ‘quota rosa' è sottolineare una minoranza, se si vuole parità non bisogna dare un  termine per indicare qualcosa, evidentemente non siamo ancora arrivati a questo step. L’educazione è fondamentale, bisogna puntare tutto sui nostri figli, in generale, sui giovanissimi e imparare da loro, lasciarli liberi di esprimersi e non essere troppo rigidi, loro hanno una visone più sana quasi sempre, e con meno etichette, non hanno malizia, dovremmo imparare e insegnare".

Elodie sulla pandemia

Durante l'intervista ha anche parlato di come sta vivendo questi mesi complessi, che vedono il Paese e il mondo intero confrontarsi con la pandemia di coronavirus e lockdown forzati: "Cerco di continuare una sorta di normalità, per non perdere colpi, perché altrimenti è alienante come situazione, mi impegno molto e lavoro molto per distrarmi, pensando che torni la vera normalità. Ancora non so come sto assimilando la situazione, sono una persona positiva mi rendo conto di essere stata fortunata a prescindere e le cose capitano e ci capitiamo tutti dentro,  non riesco a vedere me come singolo individuo, riguarda tutti"