115 CONDIVISIONI

La lunga lettera di Paolo Meneguzzi a J-Ax, il dissing continua: “Ti hanno usato come un pannolino”

Dopo averlo defintio il segretario di Fedez, Meneguzzi ha risposto a J-Ax con una lettera su una base da marcia funebre.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Redazione Music
115 CONDIVISIONI
Immagine

Paolo Meneguzzi ha voluto rispondere al dissing di J-Ax con una lunga lettera sulla base di una marcia funebre. Continua il botta e risposta tra i due cantanti e dopo essere partita dalle pagine dei giornali ed essersi spostato sui social, ha fatto un passo avanti diventando musica, o quasi. Mentre J-Ax ha voluto un rap per rispondere definitivamente alle parole di Meneguzzi, che in un'intervista aveva criticato Disco Paradise, parlando di marchetta, il cantante di veroFalso prima aveva postato una finta telefonata a Fedez, in cui dava ad Ax del segretario del rapper e poi ha pubblicato una sorta di spoken word su una marcia funebre. Una lunga lettera – che ha chiamato Pappon Paradise – in cui prima parla di quanto era fan degli Articolo e poi ribadisce il concetto espresso all'inizio, quello della marchetta ("Ti hanno usato come pannolino").

Il testo del dissing di Meneguzzi ad Ax

Ciao Alessandro, non ce l'ho mai avuta con te, davvero
e visto che alla fine è solo una discussione estiva,
non farò una canzoncina, ma sarà come l'ultimo saluto,
con una letterina.
Sono nato come dj, suonavo in discoteca,
io con gli Articolo 31 mangiavo, ballavo e dormivo,
il vostro vinile me lo portavo anche a letto.
Oh, per me Santi subito, Radio Deejay, la cassettina,
io e i miei amici sempre pronti, lì con lo stereo,
ma quanto erano belli quei tempi,
il walkman, i pantaloni a zampa, il Festivalbar, il bomber, la tuta dell'Adidas, le All Star,
te li ricordi quei tempi? bei tempi!

Volevo dirti che mi dispiace se ti ho fatto proprio arrabbiare, ma dico io,
dovevo proprio svelarti qui su due piedi che era una marchetta costruita a tavolino?
Che ti hanno usato come un pannolino?
Ma mettiamoci nella giusta prospettiva,
sai io non ero in cerca di visibilità,
io ho solo espresso un parere su una canzoncina
e come hai visto, se la cosa ha interessato tanti e l'hanno condivisa
è perché tanti l'hanno pensata come me l'altra mattina.

Sembra che non hai argomenti se mi guardi gli insuccessi,
sorpresina: io sto bene, aro Ax, non ho bisogno di fama
ho avuto tutto, il mio piano B è diventato il piano A,
ho mio figlio che ama e che mi ama e una moglie che straamo e mi straama,
non metto mio figlio online per fare follower,
come hai fatto esattamente tu con la canzone che gli hai dedicato,
potrei dire, quindi, che l'hai fatto per i soldi,
non credo, dai! Siamo papà, non voglio neanche pensarci,
quindi zitto che i figli si lasciano stare,
ma sono contento, finalmente è venuto fuori il vero Ax
quello che non sentivo da 20 anni,
perché in questo non sei finto o di plastica
come in questi ultimi anni.

Ti volevo ringraziare, era un po' che non ero così virale, dai
hai fatto almeno la tua unica buona azione, magari alle porte col Signore
in Paradiso, grazie a me ti ci faranno entrare.
Vabbè, dai ho finito, vado a bermi un caffè,
è una noia ‘sto funerale di pappon paradise, ma mi sa che per un po' ci tocca ancora sopportare,
non ti dico addio, ti dico ciao Alessandro,
perché all fine queste sono solo chiacchiere
fai sì che siano chiacchiere per un futuro musicale migliore
è un'occasione, tanto lo sai anche tu che puoi essere molto superiore.

Tu lo sai, hai fatto i successi, quelli veri, non le bolle di sapone,
adios amigo, que dios te benedica

Il dissing di J-Ax a Meneguzzi

"L'invidia del peneguzzi" era il titolo, invece, che J-Ax aveva dato al rap contro Meneguzzi. L'ex Articolo 31, infatti, aveva chiesto ai propri fan se avesse senso continuare a discutere col cantante e quando il sondaggio ha dato esito positivo, il rapper non si è tirato indietro e ha messo giù un vero e proprio dissing, dando il via al secondo filone, dopo quello tra Salmo e Luchè (leggermente superiore, non ce ne vogliano i protagonisti di questa sfida). Ax riprendeva alcuni punti toccati da Meneguzzi nell'intervista e in un'altra lettera scritta su Facebook, accusandolo di aver truccato le classifiche nel momento di maggior successo. Ax poi tocca vari punti, dal personale ("Ma in Italia eri Tiziano Ferro senza la voce e il talento") alla televisione, fino al festival di Sanremo.

Perché Paolo Meneguzzi e J-Ax stanno litigando

Ma cosa aveva detto Meneguzzi per dare il via a tutto questo? In un'intervista a MowMag, infatti, il cantante stava discutendo del pop italiano, quando ha voluto prendere come esempio del declino del pop italiano proprio la canzone che vede insieme Fedez, J-Ax (e Dj Jad) e Annalisa, dicendo: "L’estate pop 2023 è deprimente. Il medium pop mi pare svilito. Vedere gente tutta tatuata che va su un palco a cantare la Disco paradise di turno mi fa tristezza. Quelle sono marchette"

115 CONDIVISIONI
Paolo Meneguzzi contro il dissing di J Ax: "Sei il segretario di Fedez"
Paolo Meneguzzi contro il dissing di J Ax: "Sei il segretario di Fedez"
J-Ax contro Paolo Meneguzzi, il testo del dissing: "Truccavi le classifiche, ti ho ridato la vita"
J-Ax contro Paolo Meneguzzi, il testo del dissing: "Truccavi le classifiche, ti ho ridato la vita"
Paolo Meneguzzi risponde al dissing di J Ax: "Pronto, parlo con il segretario di Fedez?"
Paolo Meneguzzi risponde al dissing di J Ax: "Pronto, parlo con il segretario di Fedez?"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views